Morgillo (PDL): "Importante elicottero anti incendio a Borghetto"

Luigi Morgillo (Pdl) ha presentato un'interrogazione in Regione per chiedere «se sia intenzione dell'Amministrazione ripristinare l'elicottero dedicato al servizio di antincendio presso la stazione della Guardia Forestale di Borghetto Vara».

Martedì, 29 Ottobre 2013 16:51

Morgillo chiede anche «quanto è stato speso per gli spostamenti degli elicotteri provenienti da Genova e Imperia fino alla Spezia intervenuti su incendi nel territorio spezzino nel mese di agosto e se risponde al vero la notizia secondo cui la Regione Liguria non ha rinnovato le assicurazioni a copertura dei volontari AIB e se abbia tagliato i fondi per l'acquisto dei dispositivi DPI per i volontari, obbligatori per poter intervenire sui luoghi delle emergenze».

 

Morgillo ha ricordato che mercoledì 7 e giovedì 8 agosto il territorio dell'entroterra spezzino, precisamente in località "Martinello di Calice", tra i comuni di Calice al Cornoviglio e Beverino, era stato interessato da un grosso incendio che aveva creato danni e forti disagi ai residenti e ha sottolineato che quest'anno è stato cancellato nella provincia spezzina il servizio di antincendio fornito dall'elicottero che era di stanza presso la Caserma della Guardia Forestale di Borghetto Vara. «La decisione di cancellare questo servizio di antincendio – ha detto – presa per motivazioni di risparmio, sta avendo ripercussioni pesantissime, totalmente lontane da quelle esigenze di contenimento di spesa auspicate». L'incendio, partito dalla strada, secondo il consigliere poteva essere domato in mezz'ora ma, purtroppo, si è dovuto attendere più di un ora affinché arrivasse il primo elicottero da Genova e più di due ore per il secondo, che arrivava da Imperia; quest'ultimo, poi, dopo pochi lanci, è dovuto ritornare indietro per carenza di carburante, con la grave conseguenza che un piccolo incendio si è trasformato in grande rogo, cancellando intere porzioni di bosco.

«Questo grave disagio e disservizio si aggiunge – ha concluso – alle questioni ancora irrisolte legate al mancato rinnovo delle assicurazioni regionali per i Volontari A.I.B., Volontari Anticendio Boschivo, costretti a doversi autotassare non solo per essere coperti da assicurazione adeguata ma anche per acquistare i dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) obbligatori, cioè le tute e le divise necessarie per poter operare sugli incendi con un minimo di sicurezza».

In aula Morgillo ha rimarcato che, a detta degli esperti, l'incendio avrebbe potuto essere domato in tempi molto stretti, se l'elicottero fosse decollato dalla caserma di Borghetto. Al contrario di quanto accaduto.

Per la giunta ha risposto l'assessore all'agricoltura, Giovanni Barbagallo: «Il problema di ripristinare l'elicottero antincendio presso la base del Corpo forestale di Borghetto non si pone, nel senso che la dislocazione degli elicotteri non è determinata una volta per sempre ad ogni inizio stagione, ma è soggetta a periodica revisione da parte della Soup (Sala Operativa Unificata Permanente) e ad una quotidiana rivalutazione in relazione alle esigenze del momento. Si tenga conto a questo proposito che per spostare un elicottero da un capo all'altro della Regione non occorrono mediamente più di 60 minuti». In merito ai costi sostenuti per lo spostamento degli elicotteri nelle giornate dell'intervento indicato da Morgillo, e cioè il 7 e 8 agosto 2013,

Barbagallo ha chiarito: «Le ore di volo per lo spostamento dei due elicotteri dalle proprie basi operative e quelle su luogo dell'incendio sono costate complessivamente 21.765,70 euro. Non possiamo quindi definire l'intervento particolarmente oneroso». L'assessore ha ricordato che la polizza assicurativa era stata disdetta dopo un incidente gravissimo, verificatosi nella passata legislatura. «Riguardo alla copertura assicurativa per i volontari antincendio boschivo – ha detto – la Regione si è attivata tramite il proprio broker, per individuare le soluzioni alternative, supportate da un sostegno finanziario regionale, che si stanno studiando insieme all'assessorato alla Protezione civile ed ai referenti del volontariato e dei coordinamenti provinciali delle organizzazioni di protezione civile, percorrendo le esperienze già avviate in altre realtà regionali come il Piemonte. La copertura assicurativa per la responsabilità civile a favore del volontariato è rimasta attiva, Per quanto riguarda i contributi al volontariato di antincendio boschivo, la Regione negli anni 2011 e 2012 ha impegnato per le attività del volontariato di antincendio boschivo 255 mila euro trasferiti ai Comuni che dispongono di una squadra di volontari Aib per il potenziamento delle unità di intervento tramite l'acquisto di attrezzature di squadra ed individuali.

Alle organizzazioni di volontariato ha assegnato l'importo di euro 154.594. Per effettuare le attività formative e addestrative del volontariato Aib sono stati impegnati a favore delle amministrazioni provinciali 115 mila euro. Per le campagne antincendio boschivo 2011-2012 la Regione ha assicurato il suo concorso finanziario alle spese di carburante sostenute dalle squadre dei volontari AIB sia per le attività di prevenzione che di spegnimento per un importo complessivo di circa 60 mila euro. In questi giorni si stanno definendo gli atti per erogare alle squadre comunali di volontari Aib l'importo di euro 158 mila e alle organizzazioni di volontariato 148 mila euro, da utilizzare anche per potenziare le attrezzature individuali».

Morgillo si è detto parzialmente soddisfatto della risposta: «E' importante sostenere il volontariato – ha detto – Ritengo necessario che la giunta valuti gli elementi emersi, per ripristinare l'elicottero a Borghetto che potrebbe servire non soltanto la zona, ma anche da supporto a quello in servizio a Genova, per qui territori che si trovano a metà strada».

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Popolo della Libertà

Giacomo PESERICO consigliere comunale del PdL – Nuovo Centrodestra con una nota interviene per chiedere il sostegno del comune al progetto di recupero del sottomarino Guglielmo Marconi: Leggi tutto
Popolo della Libertà
Un incontro per discutere ed affrontare i temi legati alla realizzazione del nuovo ospedale della Spezia. Leggi tutto
Popolo della Libertà

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa