A Lerici una task force per evitare l'emergenza rifiuti, ass. Casanova: "Cercheremo di limitare disagi causati da difficoltà di Acam. Inflessibili con chi non rispetta regole e territorio"

Lerici, come molti altri comuni del territorio, si trova ad affrontare i disagi causati dalle difficoltà in cui versa Acam e a subire dunque disservizi evidenti nei processi di raccolta dei rifiuti.

Mercoledì, 04 Luglio 2012 11:22

L'Amministrazione comunale si attiva tutti i giorni segnalando disservizi e disfunzioni ma è evidente che le difficoltà del gestore si ripercuotano sulla qualità del servizio causando problemi ai cittadini e un danno d'immagine non indifferente per un comune come il nostro che vive essenzialmente di turismo.

Non mettiamo certo in discussione la necessità di salvare Acam, realtà economica importante per la nostra provincia, e di tutelare i lavoratori ma vogliamo garanzie sulla qualità del servizio che, allo stato attuale, non ci soddisfa: questo è quanto ribadito dal Sindaco Caluri all'Assemblea dei Soci dello scorso 6 Giugno.

Abbiamo una delle Tarsu più alte della provincia sia a causa del servizio dedicato a commercianti e ristoratori sia perché siamo un Comune a vocazione turistica che nella stagione estiva quadruplica il proprio bacino di utenza. Vorremmo che ci fosse garantito un servizio efficiente, in linea con le aspettative dei cittadini ma ad oggi, purtroppo, non è così. Per questa ragione ho proposto alla Giunta l'adozione di un nuovo regolamento Comunale che stabilisca in maniera chiara giorni e nuove modalità del conferimento dei rifiuti perché è inaccettabile che si continuino a vedere oggetti ingombranti e rifiuti posti al di fuori degli spazi consentiti. Se da un lato l'Amministrazione si fa carico di potenziare le attività di comunicazione e di sopperire nei limiti del possibile alle mancanze di Acam, dall'altro ribadiamo a chiare lettere che è necessario una maggior senso civico da parte di tutti.

Occorre capire che il tema dei rifiuti è uno dei più importanti per le amministrazioni locali ma non si raggiunge alcun risultato senza la consapevolezza e la collaborazione dei cittadini.

Avvieremo campagne di educazione e informazione, Assemblee pubbliche finalizzate alla sensibilizzazione sul tema delicato dei rifiuti ma siamo anche determinatati, in caso di necessità, nell'inasprire il trattamento sanzionatorio. I cattivi comportamenti vanno puniti così come quelli virtuosi vanno valorizzati. Dobbiamo tutti insieme arrivare ad una "svolta culturale" nel nostro modo di vivere la questione rifiuti: la responsabilità e la consapevolezza che questo è uno dei grandi temi del futuro sono i concetti chiave intorno a cui dobbiamo costruire un nuovo modo di affrontarlo. E questa deve avvenire a prescindere dalle difficoltà di ACAM che non possono continuare a costituire un alibi.

Occorre capire che non si può buttare qualsiasi cosa a qualunque ora del giorno o della notte. E' necessario stimolare la raccolta differenziata e ridurre il rifiuto alla fonte (in tal senso pensiamo ad un accordo con la grande distribuzione) .

Stiamo a questo proposito elaborando un sistema di "avvicinamento al Porta a Porta" che per Noi rappresenta l'unica prospettiva possibile. Un sistema che, tramite un regolamento, imponga di conferire soltanto in alcuni giorni in concomitanza col passaggio dei camion e a seconda del materiale che verrà prelevato dal gestore.

Al contempo chiederò più controlli alla Polizia Municipale che dovrà dimostrare elasticità nell'affrontare la questione ma anche la dovuta fermezza.

Oggi ci è impossibile spingerci verso l'indicazione di una data certa di inizio del nuovo servizio "Porta a Porta", contrariamente a quanto l'azienda ci aveva comunicato prima dell' estate. Nell'attesa di ulteriori certezze il Comune si farà carico delle difficoltà: come spesso accade su questioni così importanti i Comuni vengono lasciati soli con le scarsissime risorse umane ed economiche a disposizione.

 

Rodolfo Casanova, ass. rifiuti Comune di Lerici

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

PD, anche Tartarini si dimette

Mercoledì, 18 Settembre 2019 18:58 politica-la-spezia
"A tutti noi, chi andrà e chi rimane, dico di non lasciarci alle spalle macerie" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Aveva indossando circa venti capi d'abbigliamento Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa