Doppio incontro PD-Forza Nuova, Rifondazione: "Toppa peggio del buco. Parole di Giorgi, Veschi e Stretti aggravano situazione"

A pochi giorni di distanza due amministratori pubblici del Partito Democratico incontrano due volte, e in forma ufficiale, gli esponenti di Forza Nuova.

Venerdì, 06 Settembre 2013 20:12
Sembra un brutto sogno, ma è la pura realtà. E non chiedono scusa, tutt'altro. Sembrano non capire la gravità incredibile del gesto, e accusano gli accusatori di essere "arretrati". Evidentemente, secondo tali personaggi, il fascismo è solo un colorito fenomeno vintage. Prima Livio Giorgi (foto), sindaco del comune di Arcola (simbolo della Resistenza al nazifascismo, terzo comune più popoloso della provincia), poi l'assessore ai servizi sociali Andrea Stretti del Comune capolugo della Spezia (medaglia d'oro al merito civile) hanno "tranquillamente" ricevuto i rappresentanti locali di Forza Nuova, per discutere di questioni del territorio.

Dulcis in fundo, attaccati ovviamente da Rifondazione e da tutte le forze politiche di sinistra che si sono dette "indignate e allibite", a tali "amministratori", nonchè esponenti del Pd, è subito arrivata la solidarietà da parte di Forza Nuova!

Proprio quello che i fascisti cercavano: visibilità e legittimazione politica. Definirlo autogol è riduttivo. Questa è una gigantesca "cappella" e ha una sola responsabilità: Il Partito Democratico, di cui i signori Giorgi e Stretti sono fervidi rappresentanti.

Partito Democratico che si è guardato bene da condannare un caso che oramai è deflagrato sui giornali e sui social network. Lo dimostrano le assurde parole del segretario provinciale Moreno Veschi che addirittura chiama fuori il suo partito dalla querelle come se la frittata l'avessa fatta qualcun altro, permettendosi pure di accusare Rifondazione spezzina di non avere difeso la ministra Kyenge (!) proprio dagli attacchi della stessa Forza Nuova a Roma!

Ci verrebbe da replicare:

1) proprio perchè conosciamo la natura di Fn, ci fa schifo che venga ricevuta da pubblici amministratori;

2) non abbiamo bisogno di solidarizzare con la ministra Kyenge, dato che noi i fascisti e i razzisti li contrastiamo per natura: la solidarietà di Rifondazione alla Kyenge è, diciamo così, di default;

3) l'episodio della ministra Kyenge non riguarda la nostra provincia e la solidarietà (sacrosanta) è sempre giunta dai nostri dirigenti nazionali: casomai è un altro punto a sfavore vista la coincidenza temporale dei fatti di Spezia e Ostia;

La verità è il profondo imbarazzo su una vicenda dalla quale il Pd cerca di uscirne gettando la croce su chi ha il coraggio di condannarlo, invece di fare mea culpa.

Colpisce, ma fino a un certo punto, il silenzio di tomba particolarmente "rumoroso" dell'Anpi, che dei valori dell'Antifascismo e Resistenza dovrebbe farne la sua ragione sociale.

Ci chiediamo con che faccia tali rappresentanti possano presenziare alle celebrazioni del 25 aprile, inaugurare monumenti e targhe, tenere conferenze nelle scuole sul fascismo, se poi ci parlano e colloquiano amabilmente, o tacciono di fronte a tutto questo!

Tra pochi giorni ad Arcola si terranno le celebrazioni del 27 settembra 1944. Fu una strage che vide dieci civili trucidati (Francesco Caldarella, Fausto Perroni, Ferdinando De Biasi, Renato Grifoglio, Giuseppe Del Vecchio, Giovanni Spezia, Paride Azzarotti, Bruno Silvini, Luigi Dall'Ara e Calisto Orlandi) dai nazifascisti nelle campagne di Ressora. Dieci uomini scaricati da un camion e fucilati senza pietà per rappresaglia.

Questo è il fascismo: Giorgi, Stretti e Veschi se lo ricordino bene. E magari si vergognino un po'.

Rifondazione Comunista, federazione provinciale della Spezia

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Partito della Rifondazione Comunista-FdS

Prc La Spezia: "Adesione al presidio Anpi di Piazza Mentana conto la via ad Almirante". Leggi tutto
Partito della Rifondazione Comunista-FdS

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa