"L'Europa affossa il settore balneare, ora il governo tuteli i lavoratori" In evidenza

La nota dei parlamentari della Lega Lorenzo Viviani e Stefania Pucciarelli.

Giovedì, 03 Dicembre 2020 18:51
I parlamentari Lorenzo Viviani e Stefania Pucciarelli I parlamentari Lorenzo Viviani e Stefania Pucciarelli

"Nel bel mezzo di una crisi senza precedenti la Commissione Europea ha inviato oggi all'Italia una lettera di costituzione in mora relativa al rilascio delle concessioni balneari. È un attacco senza precedenti che rischia di affossare un settore già gravemente colpito dalla pandemia che anche nel nostro territorio conta numerosi lavoratori e imprese".

Lo affermano i parlamentari della Lega Stefania Pucciarelli e Lorenzo Viviani, che aggiungono: "La legge del 2018 voluta dall'ex ministro della Lega Gian Marco Centinaio, che prorogava le concessioni fino al 31 dicembre 2033, è conforme al diritto europeo e tutela l'intero comparto e il suo indotto, che già hanno subito perdite ingenti a causa dell'emergenza. È responsabilità del governo Conte dare finalmente attuazione completa alla norma per non lasciare migliaia di famiglie sul lastrico e salvaguardare gli interessi del settore".

"Ora la palla è nelle mani dei rappresentanti dell'esecutivo – concludono Pucciarelli e Viviani – Decidano se salvare le nostre imprese oppure piegarsi alla procedura di infrazione della Commissione UE gettando migliaia di famiglie sulla strada del fallimento. La Lega continuerà a sostenere le istanze del settore, che da ormai troppo tempo ha bisogno di stabilità per continuare ad operare e investire".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa