Autovelox a Fiumaretta, Insieme per Ameglia: "L'amministrazione ha preso in giro gli elettori"

Il gruppo di opposizione replica al Vice Sindaco Cadeddu.

Mercoledì, 02 Dicembre 2020 19:32

"Il vice sindaco confessa che l'autovelox era irregolare perché, parole sue, è stato messo a meno di un chilometro da un altro autovelox con limite di velocità diverso. E di chi è la colpa? Nostra? O Sua che ha le deleghe alla viabilità e alla polizia locale?", replica così il gruppo di minoranza Insieme per Ameglia alle parole del Vice Sindaco Cadeddu sull'autovelox a Fiumaretta.

"Se oggi c'è un solo autovelox non è certo per merito di Cadeddu - prosegue la minoranza - che è stato costretto a spegnere quello che ha fortemente voluto perché illegittimo. Loro (la ex lista civica) hanno vinto le elezioni dicendo che avrebbero spento gli autovelox, non noi e invece ne hanno messo uno nuovo bidirezionale con cui hanno fatto migliaia di multe. Peccato che poi Prefetto e Giudice abbiano stabilito che quell'autovelox è irregolare, ma (sempre loro) hanno continuato scorrettamente a fare le multe anche quando l'irregolarità era già stata dichiarata. Proprio perché abbiamo esaminato le delibere, abbiamo chiesto con un'interrogazione di elencare con precisione come hanno speso i proventi degli autovelox. Aspettiamo una risposta puntuale in consiglio comunale"

Continua Insieme per Ameglia: "Cadeddu che parla a noi di figuracce a proposito dell'autovelox; è una barzelletta dopo tutte le figuracce che ha fatto per giustificare una scelta politica indifendibile. Su una cosa però siamo d'accordo con Cadeddu: i cittadini non sono stupidi e comprendono le cose. E sulla vicenda dell'autovelox i concetti chiari sono due: il primo è che loro hanno vinto le elezioni sulla promessa che avrebbero spento gli autovelox e invece poi ne hanno addirittura acceso uno nuovo prendendo in tal modo in giro gli elettori; il secondo concetto è che sono talmente incapaci da non essere stati in grado nemmeno di mettere un autovelox a norma, seguendo le procedure di legge, seminando figuracce epocali e facendo insorgere tanti cittadini, compresi alcuni (non pochi) loro elettori"

E questo lo sa anche Cadeddu la cui autodifesa ci pare infatti deboluccia e poco convinta...

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Per scoprire i valori custoditi nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO e sensibilizzare alla fruizione consapevole di questo straordinario paesaggio culturale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa