Ex Call&Call, Ugolini (M5S): "Rispettare le clausole e salvare tutti i 238 lavoratori"

Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle ricorda l'applicazione della clausola sociale.

Martedì, 01 Dicembre 2020 11:39

"La risoluzione del contratto tra Findomestic e la ex Call&Call (assorbita nel gruppo Aqr lo scorso settembre) non deve penalizzare i lavoratori spezzini, che hanno peraltro acquisito negli anni alti livelli di professionalità e competenze. Bene dunque che la vertenza sia finita sul tavolo del MISE: auspichiamo che la subentrante sia chiamata a onorare gli impegni".

Lo dichiara il consigliere regionale spezzino del Movimento 5 Stelle Paolo Ugolini, che aggiunge: "Ricordiamo infatti a Transcom, l'azienda svedese che si è aggiudicata la commessa Findomestic, che qui è in essere un preciso impegno a rispettare l'applicazione della clausola sociale nel rispetto di quanto previsto dalle vigenti norme di legge e di contratto. Il mantenimento di tutti i 238 posti di lavoro deve dunque essere la priorità: leggere che sarà confermato solamente l'80% dei lavoratori spezzini non è una buona notizia. Che ne sarà infatti del restante 20%? Parliamo di una cinquantina di posti di lavoro".

"Come M5S, seguiremo attentamente la vertenza tenendo fermo quanto siglato lo scorso settembre tra l'allora Call&Call, presente sul territorio spezzino da quasi 20 anni, e il gruppo Aqr: l'accordo prevedeva infatti la continuità occupazionale, a parità di contratti di lavoro e stipendio, a tutti i lavoratori", conclude Ugolini.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Cinque Stelle

Il Consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle afferma che altrimenti il concorso si sarebbe esposto a ricorsi con ulteriori ritardi nelle assunzioni. Leggi tutto
Cinque Stelle
Il commento del consigliere regionale Paolo Ugolini, primo firmatario della mozione. Leggi tutto
Cinque Stelle

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa