"Per le rampe sull'A12 la Provincia della Spezia sia ente di riferimento"

La nota del consigliere comunale del gruppo Toti-Forza Italia Giacomo Peserico.

Mercoledì, 18 Novembre 2020 16:10

"La notizia che il Ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli abbia dato il suo assenso alle rampe sull'autostrada A12 è da apprendere come una buona nuova per il nostro territorio", così il consigliere comunale del gruppo Toti-Forza Italia Giacomo Peserico.

"Si tratta di una soluzione che consentirà di alleviare i disagi causati dal crollo del ponte di Caprigliola e potrà rappresentare anche una soluzione alternativa alla strada della Ripa quando le piene del fiume Magra la rendono inutilizzabile.

In un quadro di collaborazione trasversale, è apprezzabile sia l'iniziativa dell'on. Paita, che ha promosso l'incontro dei parlamentari spezzini con il Ministero, sia l'impegno che quest'ultimi (On. Gagliardi, On.Viviani e Sen. Pucciarelli) stanno profondendo da mesi per sensibilizzare le istituzioni nazionali con il supporto della Regione Liguria del neo rieletto governatore Toti e dell'assessore alle infrastrutture Giampedrone.

Al fine di accelerare l'iter di questo progetto occorre evitare che tale intervento venga considerato una appendice del progetto di ricostruzione del ponte di Albiano, che andrà avanti per alcuni anni.

Le rampe rappresentano invece la soluzione più rapida, da realizzare in pochi mesi, sono in territorio ligure e impattano totalmente nella viabilità della nostra provincia, costituendo una soluzione provvisoria in attesa della costruzione della bretella Ceparana – Raccordo Autostradale.

Per realizzare la bretella e le rampe bisogna ora adoperarsi perché venga nominato un apposito Commissario e per svolgere tali funzioni c'è già un candidato naturale ed istituzionale: è il Presidente della Amministrazione Provinciale della Spezia, Pierluigi Peracchini.

Con il supporto dei propri uffici tecnici, la Provincia può occuparsi con cognizione di causa non solo delle rampe, ma di tutto il sistema viario che presenta annose criticità.

Può essere questa l'occasione di rivedere l'insieme dei collegamenti viari, tra il Capoluogo e le valli del Vara e della Magra, unitamente al completamento della variante Aurelia.

Con progetti pronti e spendibili sarà possibile accedere sia a fondi nazionali sia europei come il recovery fund.... nessuno, però, deve commettere l'errore di perdere tempo".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Nessun nuovo ingresso in ospedale, ma il numero dei positivi cresce. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa