Tpl e trasporto privato, Frascatore risponde a Raffaelli e Erba

"Anziché rivolgersi al Sindaco e all'assessore sollecitino la De Micheli per aumentare i fondi per i trasporti locali"

Sabato, 24 Ottobre 2020 15:43

Rimango perplesso leggendo le dichiarazioni forse "ingenue" dei consiglieri Erba e Raffaelli apparse sui giornali per due motivi: primo perché, in quanto politici sanno benissimo, che certe operazioni non possono essere realizzate senza un supporto economico e linee guida chiare da parte del ministero competente; secondo, così come lo sono loro, il Ministro dei Trasporti è membro del PD, e perciò che chiedano conto alla De Micheli del perché misure come queste non sono state attuate in questi mesi, ben sapendo che i trasporti pubblici avrebbero potuto rappresentare un problema nel contenimento della diffusione del virus.

Anziché rivolgersi al Sindaco e all'assessore sollecitino la De Micheli per aumentare i fondi per i trasporti locali, al momento esigui ed insufficienti, è lei la figura competente.
Se ciò avverrà noi saremo disponibili, come sempre, a collaborare.

Ricordo, nel caso i due consiglieri lo avessero dimenticato, che questa amministrazione, al contrario di quanto fatto dalle giunte precedenti, ha rinnovato il parco mezzi il quale aveva un'età media imbarazzante.
Sono infatti 55 gli autobus già acquistati, ai quali si aggiungeranno 6 nuovi Iveco da 40 posti appena ordinati e che saranno disponibili a breve.

Quindi ribadisco che, per quanto di sua competenza, l'amministrazione Peracchini si è attivata in maniera determinante, e rispetto al passato "fantascientifica", per migliorare lo stato del trasporto pubblico;
non si può dire altrettanto del ministro De Micheli.

Siamo ben consapevoli che utilizzare i bus privati nel trasporto pubblico potrebbe essere una soluzione a sostegno decisamente utile, ma non basta fare proclami.
Piuttosto che ci indichino quali risorse utilizzare per sostenere il servizio. Se noi potessimo renderemmo gratis tutto.

Invece di realizzare iniziative inutili quali i banchi a rotelle, per dirne una, che identifichino le vere priorità così da affrontare seriamente e responsabilmente la crisi e l'emergenza che purtroppo stiamo vivendo: trasporto pubblico locale, sanità e scuola.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Per lui il trasporto in ospedale alla Spezia in codice giallo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa