Biodigestore, Battistini (LC): "La mia parola è rimasta la stessa fin dall'inizio, non è così per altri"

"Il mio impegno è concreto e coerente."

Martedì, 15 Settembre 2020 08:58

No al Biodigestore.

Il mio impegno è concreto e coerente. Ho letto con molta attenzione il comunicato di alcuni comitati che si battono da mesi contro la realizzazione, da parte di Recos, del Biodigestore di Saliceti.

Sono contento che non vengano firmate cambiali in bianco e che si pretenda un impegno formale prima del voto. Un impegno concreto che, come ho già specificato nell'incontro tra forze politiche di Centrosinistra e Comitati, non potrà affatto arrivare perché la partita si gioca esclusivamente in Regione.

Piaccia o meno così è e i sindaci possono fare ben poco contro un impianto "strategico".

Avevamo un importante Ordine del Giorno che era iscritto al Consiglio del 26 Novembre 2019. Nell'atto chiedevamo ciò che propongono i comitati:

  • 1. Stop all'iter per la costruzione del Biodigestore;
  • 2. Avvio della VAS sul Piano Regionale dei rifiuti in modo da ridefinire le quantità e discutere di tecnologie.

In quell'occasione avremo potuto inchiodare la Giunta Toti alle sue responsabilità.

Vedere chi aveva il coraggio di votare contro la nostra proposta e dunque a favore dell'impianto. Carlo Ruocco, del Comitato che Botta!, in quell'occasione ci chiese più volte di rimandare l'Ordine del Giorno in Commissione per ulteriori approfondimenti come chiedeva il Centrodestra (Giampedrone e Costa in primis).

Era una manovra per prendere tempo e ritrovarsi in queste condizioni a dir poco disperate. Ho provato a farlo capire ma è prevalsa un'altra logica di cui ora mi interessa poco parlare.

Detto ciò io la prova di voler agire concretamente l'ho data e se vinceremo le elezioni l'impegno è chiaro e preciso: NO al Biodigestore di Saliceti. Se invece sarò ancora in opposizione continuerò a battermi affinché chi avrà potere decisionale ascolti il territorio.

Nella speranza che, questa volta, si comprenda che esiste una linea legale, fatta anche di cavilli e, a volte, improbabili dietrologie, ma soprattutto una linea politica che deve mirare alle responsabilità di chi governa.

Non ho mai saltato un'iniziativa, una manifestazione, un dibattito, una Commissione. Non mi rimangio la parola data che, a differenza di altri, e' rimasta la stessa fin dall'inizio di questa vicenda!

Francesco Battistini
Linea Condivisa – Sinistra per Sansa

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Sul finale della IV commissione si è acceso il dibattito, Pecunia: “Vogliamo sapere perché è stato chiuso un quartiere della nostra città”. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Giocatori, staff tecnico e dirigenti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa