Sarzana: ecco come la pandemia pesa sul bilancio comunale In evidenza

di Alessio Boi- Una manovra molto corposa da quasi 2,7 milioni di euro per garantire i servizi fondamentali e mantenere gli equilibri di bilancio. Polemiche dall'opposizione.

Giovedì, 30 Luglio 2020 16:30

Un conto finale che comprende minori entrate e maggiori spese, manovre per contenere i costi dell'emergenza Covid-19 e aggiunte o sottrazioni di fondi in diversi ambiti. Questo l'oggetto del lungo intervento dell'assessore al Bilancio Daniele Baroni che ha spiegato al consiglio comunale gli scostamenti effettuati per garantire i servizi essenziali e l'equilibrio di bilancio. I conti del comune soffrono, ma resistono e vengono garantite le obbligazioni e gli impegni presi dal comune. In aggiunta vengono elencate le mancate entrate causate dalla pandemia e i provvedimenti presi per venire in soccorso al bilancio comunale.

Sarzana non vedrà circa 1 milione e 800mila euro, parte delle spese sono coperte dai soldi del governo per poco più di 1 milione e 100mila euro. Tra gli obiettivi raggiunti l'Assessore cita la sospensione dei 58 mutui accesi in passato dall'ente, tutti gli aiuti elargiti ai cittadini e molti eventi estivi mantenuti come il Festival della Mente, finanziato dal comune per 30mila euro. È stata aggiunta una tassa che ha fatto infuriare l'opposizione, ovvero quella sui passi carrabili, sono state ridotte spese per il decoro urbano, aumentati investimenti per Ufficio Stampa e Urp per 16.000 euro. Tutte manovre che sono state criticate dalla minoranza, come i 100mila euro per l'acquisto dello spazio nei pressi dell'ospedale San Bartolomeo e la scelta di cambiare fornitore per l'illuminazione cittadina, considerata non sufficiente dai partiti di opposizione.

Per primo Daniele Castagna (PD): "Ci doveva essere in passato la discussione sul bilancio e non c'è stata e ora ci troviamo con gli assestamenti già fatti. A livello di Tari c'è stato il mantenimento delle tariffe, che erano però già aumentate l'anno scorso; la tassa su passi carrabili non va bene, non è proprio il momento di introdurre nuovi costi per i cittadini; poi leggo una diminuzione di 33mila euro per il decoro urbano e un aumento di spese di comunicazione Ufficio Stampa e Urp, noto proprio la mancanza di un metodo nella gestione delle spese".

Poi Paolo Mione di Sarzana per Sarzana: "Ora bisogna pagare 100mila euro per gli spazi di un parcheggio, quando ci era stato detto che era gratuito: lei prende in giro i cittadini- dichiara rivolgendosi al sindaco- siete riusciti, oltretutto, a rendere buia questa città e state continuando a combinare una serie di pasticci, come Marinella, quando un vostro consigliere si è dovuto dimettere perché ha messo sua moglie nella società, e questa sarebbe la legalità a Marinella?".

Il sindaco Cristina Ponzanelli risponde alle accuse: "Abbiamo ereditato un indebitamento di 29 milioni di euro, ma dall'insediamento di questa amministrazione i cittadini si sono trovati 2 milioni in meno; siamo riusciti a sospendere tutti i mutui e ottenuto molti soldi dall'esterno e, nonostante la pandemia, siamo riusciti a non rinunciare a nulla, mettendo a disposizione sostegni alle famiglie e alle associazioni sportive. Infine, con questo assestamento non abbiamo tagliato nulla, puliremo i canali anche quest'anno e sono stati previsti 250mila euro di asfaltature".

Conclude l'assessore Baroni, dopo aver ricevuto critiche da tutta l'opposizione, la quale ha votato contro, a differenza ditutta la maggioranza che ha difeso l'operato della giunta e approvato le variazioni: "Si è trattato di un lavoro pesante, ma l'amministrazione ha mantenuto i servizi essenziali e il bilancio in equilibrio. Abbiamo ereditato un bilancio pesante e dobbiamo gestircelo, soprattutto non voglio lasciare problemi in più alle amministrazioni che verranno dopo di noi".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Semplificata anche la gestione degli spazi esterni ai locali. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'iniziativa di Lerici la sera dell'inaugurazione del ponte che ha preso il posto del Morandi, tragicamente crollato quasi due anni fa. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa