"Solidarietà al 40enne denunciato per aver fumato marijuana in grotta Byron"

Il commento di Rifondazione Comunista: "Basta ipocrisie, legalizziamola".

Domenica, 26 Luglio 2020 17:50
Grotta Byron a Porto Venere (foto di repertorio) Grotta Byron a Porto Venere (foto di repertorio)

"Solidarietà al 40enne denunciato per aver fumato marijuana nello scenario unico della grotta Byron, dove lo stesso poeta probabilmente non si sarebbe fatto sfuggire l'occasione. Fumare marijuana nel 2020 è ancora un atto criminale.

Nonostante tutte le ricerche scientifiche dimostrino quanto l'uso di quest'erba non sia più dannoso di qualsiasi altra sostanza legale che possa creare dipendenze, dall'alcool ai psicofarmaci al tabacco, solo per dirne alcune, si continua a criminalizzarne l'uso.

In moltissimi paesi non solo l'uso terapeutico, ma anche quello ricreativo è stato legalizzato. Ottenendo un doppio risultato, togliere il mercato alle mafie e creare reale economia. È l'ora di legalizzarla, basta ipocrisie e complicità".

Rifondazione Comunista La Spezia

(foto di repertorio)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Partito della Rifondazione Comunista-FdS

Rifondazione Comunista La Spezia aggiunge: "Presentata una mozione nei consigli comunali della provincia". Leggi tutto
Partito della Rifondazione Comunista-FdS
L'intervento della segretaria provinciale di Rifondazione Comunista Veruschka Fedi. Leggi tutto
Partito della Rifondazione Comunista-FdS

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa