"Il Comune di Sarzana lascia alla discrezionalità di Marinella Beach la salute e la sicurezza sulle spiagge"

Il PD sottolinea la mancanza di vincoli sul numero di persone da assumere per garantire i controlli.

Lunedì, 29 Giugno 2020 09:54
Salvataggio in spiaggia Salvataggio in spiaggia

 

Molte cose sono state dette sul bando con il quale l’amministrazione comunale ha ritenuto di affidare a Marinella Beach srl la gestione della spiaggia libera comunale di Marinella nel suo tratto più consistente. Certamente, però, non è stata messa sufficientemente in luce la più inquietante: il disinteresse mostrato dal Comune di Sarzana per la sicurezza e per la salute dei cittadini su quel tratto di spiaggia comunale.

Nonostante, infatti, che il bando si proponesse esplicitamente di delegare ai privati il compito di garantire il distanziamento sociale ed il salvamento sulla spiaggia libera, nelle schede predisposte dall’amministrazione comunale per valutare le proposte dei partecipanti alla gara non c’è traccia alcuna di chi (steward e bagnini) avrebbe dovuto garantire i sopra indicati obiettivi essenziali. Sarebbe stato ovvio, oltre che doveroso, in questa stagione estiva in cui saremo costretti ancora a convivere il covid-19 e ad osservare le misure di sicurezza volute dalla Regione Liguria, chiedere e sapere da Marinella Beach srl quanto personale fosse disposto ad assumere per offrire alla giunta sarzanese sufficienti garanzie, visto che, nel caso di specie, il Comune delega la salute pubblica e la sicurezza.

Ebbene, niente di tutto questo. Al punto che, al consigliere comunale del PD Damiano Lorenzini che ha chiesto all’amministrazione comunale di conoscere i dati riguardanti il personale assunto da Marinella Beach per garantire il distanziamento sociale ed il salvamento, il dirigente del Comune di Sarzana con disarmante semplicità ha risposto che non compete al Comune verificare la regolarità dei contratti di lavoro, ma alla magistratura.

È facile capire il perché di tutto questo. Se Marinella Beach srl deve svolgere questo incarico gratuitamente (così ha richiesto, quantomeno formalmente, la giunta), il Comune non può chiederle di impegnarsi ad assumere personale nel numero sufficiente richiesto dalla normativa vigente, considerati gli inevitabili conseguenti costi.

E così mentre tutti i sindaci dei Comuni d’Italia che dispongono di spiagge libere sono stati chiamati a risolvere il rompicapo della gestione estiva delle spiagge comunali, la sindaca Ponzanelli lascia alla discrezionalità di Marinella Beach la salute e la sicurezza dei suoi cittadini. L’importante per la Ponzanelli è non pagare un euro. Poi se ci saranno conseguenze per la sicurezza, si vedrà.


Pd Sarzana e Gruppo consiliare Pd Sarzana

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Partito Democratico

Nobili (PD): "Qual'è il vero pensiero del sindaco? Quello di critica o quello di esaltazione dell'operato dei vertici di Asl e Alisa?". Leggi tutto
Partito Democratico
Il Partito Democratico denuncia la "lentezza ed inefficacia" di ASL 5. Leggi tutto
Partito Democratico

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa