L'Assessore ribatte alla Casini: "Soldi per compensare minori entrate, si faccia un bagno di realtà" In evidenza

di Alessio Boi- Daniele Baroni risponde all'attacco di Beatrice Casini (IV):"Quello di cui parla è l'acconto delle misure a favore degli enti locali varate dal recente DL Rilancio".

Venerdì, 29 Maggio 2020 16:21

Daniele Baroni, Assessore al Bilancio del Comune di Sarzana, risponde alle accuse lanciate dalla capogruppo di Italia Viva in consiglio comunale Beatrice Casini: "Capiamo lo sforzo tutto politico della consigliera di trasformare l'emergenza pandemica nella visione di un'inaspettata opportunità e proprio per la nostra Città, ma si scontra con una realtà dei fatti che raccontano molto bene proprio i suoi compagni di partito e di area politica che vestono i panni di amministratori e non di oppositori come lei".

Ed ecco che Baroni, entrando anche nel dettaglio, spiega il motivo per cui, secondo lui, le dichiarazioni della consigliera sarebbero fuori luogo: "Quello di cui parla è l'acconto delle misure a favore degli enti locali varate dal recente DL Rilancio e soltanto destinate a compensare le minori entrate, che proprio ieri in un confronto con il Premier Conte i vari sindaci Sala di Milano, Appendino di Torino, Raggi di Roma, De Magistris di Napoli e tanti altri rappresentanti di comuni amministrati dal suo stesso colore, hanno definito una semplice presa in giro, o un'aspirina per far fronte ad una malattia mortale e che sono pronti a consegnare le chiavi delle Città al Premier".

A conferma di queste polemiche si possono trovare articoli anche su giornali nazionali che parlano di questo argomento come Il Messaggero, Il Fatto Quotidiano, La Stampa e Il Corriere della Sera di oggi: molti sindaci sono sul piede di guerra, in quanto le risorse stanziate non sarebbero sufficienti, e minacciano di spegnere le luci.

Poi continua l'Assessore: "Le nostre previsioni ottimistiche parlano di circa due milioni di euro in meno di entrate, ne sono arrivati ad oggi soltanto un acconto a copertura di 400mila. Ringraziamo la Casini per gli sforzi, ma non è proprio Sarzana su cui peraltro pesa un'eredità di debiti ben più grave della media nazionale il Bengodi a confronto di tutte le altre Città d'Italia che annunciano già di tagliare servizi essenziali come la luce pubblica, come dichiarato da Raggi e Sala".

E conclude: "Come Presidente della Commissione Bilancio ci aspetteremmo uno sforzo in più per assimilare questi concetti banali. La Casini affianchi tutti gli enti locali in questi sforzi e in queste richieste, facendo un bagno di realtà e apprezzando gli sforzi di questa Giunta che, per esempio, sul COSAP ha fatto molto di più di quanto lei stessa ha proposto".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L’alluvione di ieri ha alzato il livello del fiume Magra che ha trascinato via l’ultimo mezzo rimasto sul ponte crollato di Albiano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa