Insieme per Ameglia chiede un Consiglio comunale dedicato all'emergenza Covid In evidenza

Per avere i dati relativi ai contagi e alla fase 1 e per parlare di come affrontare la fase 2.

Lunedì, 18 Maggio 2020 21:41

 

I Consiglieri comunali di Insieme per Ameglia hanno avanzato la richiesta di un Consiglio comunale urgente volto a fare il punto sull'emergenza Coronavirus. Lo scopo è quello di avere i dati relativi alla fase 1, sia sotto l'aspetto sanitario che dei controlli effettuati dalle forze dell'ordine, e avere tutte le informazioni sulle azioni intraprese per la ripresa delle attività considerando che è appena iniziata la fase 2.

 

Questa la richiesta di convocazione:

I sottoscritti consiglieri comunali Fontana Raffaella, Pisani Claudio, Benelli Gervasio e Rosanna Fabiano , appartenenti al gruppo consigliare "Insieme per Ameglia",

Premesso che:
dalla situazione di emergenza epidemiologica in atto derivano gravi ripercussioni sotto il profilo sanitario, economico e sociale dell’intera comunità locale, tali da richiedere ogni azione e supporto che possa essere ulteriormente utile a sostegno dell’intero tessuto sociale ed economico cittadino,

CHIEDONO:

la convocazione urgente di un consiglio comunale in videoconferenza avente ad oggetto:

1) Dati numerici riguardanti il numero totale dei soggetti positivi al virus Covid-19 , ricoverati in terapia intensiva e/o semi intensiva, ricoverati risultati positivi ospedalizzati, positivi domiciliati e soggetti in c.d. “quarantena” dal momento che come risulta dai dati Istat nel periodo marzo aprile nel Comune di Ameglia vi è stato un incremento della mortalità del 92% , molto alto rispetto alla maggior parte dei Comuni della provincia.

2) Relazione su attività di monitoraggio e attività operative connesse alla emergenza da Covid 19 e in particolare :
a) numero controlli effettuati da parte della polizia municipale sia in strada che presso seconde case durante la fase 1;
b) numero di sanzioni elevate e con quali motivazioni;
c) numero di Buoni Pasto erogati con i finanziamenti statali e totale cifra finora spesa dei 22.000 euro ;
d) se è stato attivato un sportello, anche in modalità da remoto, utile a dare supporto anche psicologico alle persone in difficoltà e, in ipotesi di inerzia, deliberare una immediata attivazione;

3) La chiusura delle scuole e l’adozione di modalità di “didattica a distanza” pone in luce situazioni di grave difficoltà delle famiglie per l’assenza di strumenti informatici (pc, smartphone, tablet , adeguata connettività, ecc.) adeguati al fine di una regolare fruizione da parte degli allievi dei relativi servizi.
Si chiede, pertanto, se Codesta Amministrazione abbia, in raccordo con il Dirigente scolastico, monitorato detta situazione, se sia in grado di riferire una stima numerica di eventuali carenze e quali azioni abbia adottato.

4) Conoscere se i dispositivi di protezione individuale, nello specifico mascherine, acquistati fossero omologati dalle autorità competenti per essere distribuiti alla popolazione e se questa amministrazione abbia posto in essere azioni di controllo preventivo e successivo al fine di evitare i pericoli sanitari connessi ad una distribuzione non autorizzata.

5) Quali azioni di supporto l’Amministrazione comunale ha attuato nei confronti dei cittadini in difficoltà economica (cassaintegrati, lavoratori in mobilità, commercianti, artigiani, ristoratori , etc , in difetto di qualsivoglia azione, si chiede che l’Amministrazione provveda ad annullare per tutto l’anno 2020/2021 qualsivoglia tributo comunale (IMU, Tasi, Tari, ecc.), compresa tassa di occupazione suolo pubblico e pubblicità.

6) Quali iniziative e provvedimenti intende intraprendere finalizzati a far  ripartire“ il commercio e le attività produttive in sicurezza e con tutte le agevolazioni possibili considerando il fatto che le attività commerciali, quelle di ristorazione, quelle turistiche e artigianali hanno subìto gravi conseguenze economiche . Molte di queste attività sono al limite della sopravvivenza e vanno, pertanto, sostenute con provvedimenti concreti che evitino chiusure e fallimenti economici per cause certamente non imputabili ai relativi operatori.

7) Quali provvedimenti, con l’approssimarsi della stagione balneare, codesta amministrazione intende adottare sulle spiagge libere ( es. punta Corvo ) per favorire il distanziamento sociale e in che modo intende controllare il rispetto delle norme.

Raffaella Fontana
Claudio Pisani
Gervasio Benelli
Rosanna Fabiano

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Alessio Boi- La storia di Massimo Beyerle e di come si è organizzato per smettere di vedere i sacchetti rotti e la spazzatura sparsa in mezzo alla strada. L'uomo:… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Bocciato l’emendamento del gruppo “LeAli” e del M5S. Melley: “Le risorse? Da una spesa inutile come il campo da golf a Pitelli”. Il centrodestra: “Proposta strumentale”. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa