"Sarzana Popolare al fianco dei balneari" In evidenza

"Nell'attuale, devastante quadro di pandemia essi, come tante altre categorie commerciali, sono fortemente penalizzati"

Giovedì, 23 Aprile 2020 09:47

Sollecitato dal mondo balneare e dalle associazioni di categoria, il coordinamento di Sarzana Popolare si schiera al fianco dei titolari delle concessioni balneari marittime con finalità turistico ricreative. Nell'attuale, devastante quadro di pandemia essi, come tante altre categorie commerciali, sono fortemente penalizzati dalle pessimistiche previsioni e dalle incertezze in vista della ormai imminente avvio della stagione estiva. Inoltre, essi, allo stato attuale, sanno che al 31 12 2020 scadranno le proprie concessioni. Gli stessi sono consci che subiranno notevoli perdite economiche a causa della impossibilità di garantire gli stessi servizi offerti in passato ai clienti. Sarà infatti necessario ridurre il numero degli ombrelloni e dei lettini per assicurare il distanziamento sociale per l'intera stagione.

I balneari, come tutti gli esercenti che hanno contatti con il pubblico, saranno costretti ad acquistare strumenti di distanziamento sociale, dispositivi a tutela della salute pubblica (mascherine, gel ed altro) e a praticare l'attività obbligatoria di sanificazione delle proprie strutture. Saranno quindi tenuti ad effettuare investimenti di fronte ad una evidente incertezza legata al loro futuro imprenditoriale. I balneari hanno, quindi, bisogno di ottenere i finanziamenti necessari per poter far fronte ai maggiori costi che dovranno affrontare a causa della pandemia.

Difficilmente, però, gli Istituti di Credito potranno concedere finanziamenti o altri strumenti di credito stante la prossima scadenza delle concessioni demaniali (31.12.2020). Tale misero orizzonte temporale, congiuntamente ai presumibili ridotti incassi di questa stagione estiva indurranno le banche a negare o comunque a rendere più difficoltoso l'accesso al credito. L'attività svolta dai balneari è tuttavia un'attività indispensabile e preziosa per favorire ed incrementare il turismo del nostro territorio.

Appare, pertanto, indifferibile da parte del Comune di Sarzana dare attuazione, attraverso una delibera di giunta, alla legge n. 145/2018 che, all' art. 1, commi 682-683 e 684, dispone un nuovo termine di scadenza delle concessioni demaniali marittime con finalità turistico ricreative alla data del 31/12/2033.

Resta aperto il tema delle spiagge libere al quale occorrerà dare un indirizzo, di concerto con le linee di programmazione regionale così come resta la necessità di aprire un confronto con tutte le realtà commerciali del Comune e della Vallata del Magra così duramente colpite dall'emergenza in atto.

Cordinamento Sarzana popolare

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Stabile il numero delle terapie intensive (7), i positivi residenti nello spezzino sono 959. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Dopo fasi di maltempo di stampo più invernale, sulla Liguria tornano piogge diffuse e temporali in particolare, sul centro e sul Levante. Attesi anche venti forti e mareggiate. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa