Ponte di Albiano, il Consorzio Imprenditoria Italiana chiede per la ricostruzione il "modello Genova" In evidenza

E l'accertamento delle responsabilità.

Mercoledì, 08 Aprile 2020 17:17
Vogliamo denunciare il grave episodio del crollo del Ponte di Albiano Magra, al confine fra La Spezia e Massa Carrara, quindi un punto strategico anche per gli imprenditori, ma anche molto trafficato da auto private e mezzi pesanti. Quando già a partire dal Novembre 2019 aveva creato apprensione nella cittadinanza la comparsa di una crepa in una parte dell'Infrastruttura, le autorità risposero serafiche: "Non ci sono pericolosità, il transito non subirà limitazioni".

In ogni caso si era attivata l'Anas, gestore della strada, per un intervento che avrebbe dovuto mettere in sicurezza il ponte. Avrebbe dovuto, ma evidentemente così non è stato. Se ci sono delle responsabilità, queste dovranno rigorosamente essere accertate dall'autorità giudiziaria competente, e chi ha sbagliato evidentemente dovrà pagare. Per fortuna c'è stato solo un ferito lieve, a cui va tutta la nostra vicinanza e solidarietà, ma avrebbero potuto esserci dei morti.

Come Consorzio Imprenditoria Italiana chiediamo che il monitoraggio delle infrastrutture sia attuato con sistemi efficaci, sopratuttto da un punto di vista tecnologico, e che per la ricostruzione e gli interventi di manutenzione sia attivato il modello Genova, che in tempi rapidi ha prodotto risultati considerevoli.


Alessandro Esperti - Responsabile per la provincia della Spezia del Consorzio Imprenditoria Italiana

Arianna Bertuccelli - Presidente del Consorzio Imprenditoria Italiana

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

In Liguria in totale soltanto 3 pazienti si trovano in terapia intensiva. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'intervento del coordinatore provinciale dei Cobas Luca Simoni. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa