Rampi risponde a Ricci: "Abbiamo sempre parlato di Ufficio di Prossimità, non di riportare il Tribunale a Sarzana" In evidenza

di Nea Delucchi - Prosegue la querelle.

Lunedì, 03 Febbraio 2020 16:21

Il presidente del consiglio comunale di Sarzana risponde al segretario del Pd sarzanese Rosolino Vico Ricci che in una nota lo ha accusato di aver mentito ai cittadini millantando di riportare a Sarzana il tribunale quando l'ufficio che aprirebbe non sarebbe affatto una riedizione del tribunale o una sua sezione distaccata ma un semplice sportello di prossimità.

Attraverso i social Carlo Rampi risponde utilizzando il pungente sarcasmo che lo contraddistingue, sottolineando di non aver mai affermato quanto sostenuto da Ricci.

"Dottore mi scuso per "l'ennesima figuraccia". Volevamo dire "ufficio di prossimità del Tribunale di Sarzana" e invece abbiamo detto "ufficio di prossimità del Tribunale di Sarzana". Ma Lei ha, autorevolmente, letto "Tribunale di Sarzana" o "Sezione distaccata del Tribunale di Sarzana" e di qui la polemica (tutta interna fra ciò che "era scritto" e ciò che invece "Lei ha voluto leggere"). Era una buona notizia da dare alla Città: i servizi che questo ufficio potrà svolgere e le opportunità che offrirà ai cittadini li ha ben illustrati Lei nel Suo articolo. Bisognava partecipare ad un bando e lo abbiamo fatto tempestivamente, bisognava istruire una pratica e lo abbiamo fatto diligentemente. Tutto lì. Ma tutt'altro che scontato. Abbiamo detto semplicemente ciò che abbiamo fatto ed il risultato che ne è conseguito per la nostra Comunità. Ci voleva, mi consenta, un pizzico di ottusità per leggere una cosa diversa da quello che era scritto: "Siamo arrivati PRIMI nella graduatoria provinciale approvata dalla Regione per l’apertura di un ufficio di prossimitá del Tribunale nella nostra Città".

Da qui la singolarità del Suo commento "Il sindaco Ponzanelli e il presidente Rampi, usciti un po' ammaccati dalle più recenti performances riportate con risalto dalla stampa, cercano una rivincita millantando di 'riportare' il tribunale a Sarzana grazie al loro zelo e alla loro tempestività. Ma collezionano l'ennesima brutta figura". Non millantavamo proprio niente, direi, Dottore: rilegga! E poi mi spieghi a cosa si riferiva con "ammaccature e recenti performance", mie e del nostro sindaco. Stiamo provando a far ripartire una Città che avevate ANNICHILITO. Impieghiamo tempo e risorse umane (quelle finanziarie sono dei nostri cittadini) per pagare l'immensa quantità di debiti (fuori e dentro al bilancio) che avete accumulato negli ultimi vent'anni di incontrastato monopolio del potere, sperperando in "canguri, vetroni, società partecipate e di valorizzazione immobiliare, masterplan, cause ed arbitrati persi, e persino aree selfie". Fronteggiamo gli strascichi di situazioni di abuso ed inefficienza ventennali nella gestione di spiagge e patrimonio comunale. Proviamo (e direi riusciamo) a far ripartire investimenti strutturali sul territorio fermi da decenni, ad intercettare finanziamenti per scuole (senza sbagliare i codici, come si faceva una volta), viabilità, opere pubbliche, sicurezza pubblica.

In 18 (diciotto) mesi abbiamo messo in campo più progetti strutturali, individuandone le modalità di finanziamento, di quanti ne avesse impostati la illuminata sinistra al governo negli ultimi 18 (diciotto) anni (che per il vero aveva impostato "brillantemente" solo il piano Botta ed il comparto pubblico del piano particolareggiato di via Muccini, il cui risultato è sotto gli occhi di tutti ed il cui salatissimo conto continueremo a pagare per anni senza aver realizzato NULLA)."

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Gabriele Cocchi – I cittadini ricordano le continue segnalazioni e i rattoppi di Anas. I due uomini coinvolti nel crollo stanno bene: per un giorno ad Albiano si ringrazia… Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa