I sindacati al sindaco di Lerici: "Invece che minacciare cause legali, tuteli l'occupazione" In evidenza

Riferimento alla questione con Fincantieri.

Mercoledì, 29 Gennaio 2020 19:47

Questione di parcheggi e di punti di vista inconciliabili con il sindaco di Lerici Leonado Paoletti che gioca a guardie e ladri con gli operatori della cantieristica. Affermare che l’aumento dei “topi d’appartamento” nei pressi dello stabilimento Muggiano di Fincantieri può essere collegato alla presenza o alla crescita degli occupati dell’impresa stessa e che deve essere proprio l’azienda ad occuparsi delle opere viarie e infrastrutturali di quel territorio, è lontano da ogni logica e dalla realtà. Qualcuno a Lerici ha sbagliato mestiere?

Un sindaco che si rispetti dovrebbe mettere in atto tutte le misure utili e necessarie per portare occupazione e sviluppo nella sua comunità. Cgil, Cisl e Uil La Spezia trovano inaccettabile che un amministratore voglia portare in tribunale un cantiere.

Le affermazioni fatte dal sindaco di Lerici nell’assemblea con i residenti di Pozzuolo sono uno schiaffo alle lotte e alle mobilitazioni portate avanti in questi anni dalle lavoratrici e dai lavoratori del cantiere navale di Muggiano e del suo Indotto. Addetti che con i sindacati si sono battuti per una legge navale che permettesse a Fincantieri di poter uscire fuori dalla crisi in cui era finita. Se oggi si possono vedere impegnate al Muggiano più di tremila persone lo si deve anche all’impegno che tutti hanno messo in campo in quella vertenza. Dov’era il sindaco di Lerici quando da quei cancelli entravano solo poche centinaia di persone? Dov’era il Sindaco quando si manifestava per chiedere investimenti e carichi di lavoro? Anziché minacciare cause legali si adoperi, insieme a noi, per cercare di tutelare il più possibile l'occupazione e i lavoratori. A partire da quelli degli appalti.

Secondo Cgil Cisl Uil La Spezia un sindaco dovrebbe avvicinare il mondo dell’impresa al suo territorio e non portare in tribunale. Che il sindaco diriga i suoi sforzi per aiutare le lavoratrici e i lavoratori impegnati nel cantiere. Cgil Cisl Uil La Spezia si aspettano questo da un’amministrazione responsabile. C'è un clima di ostilità diffusa verso il lavoro e le attività produttive che, in questo modo, rischia di allontanare qualsiasi tipo di investimento sul nostro territorio, come ad esempio Enel.


I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil La Spezia, Lara Ghiglione, Antonio Carro, Mario Ghini

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
UIL

Via Aulo Flacco Persio, 35
19121 La Spezia

Tel. 0187738956
Email: csplaspezia@uil.it

 

www.uillaspezia.it/

Ultimi da UIL

"Il vero tema è alleviare lo stress delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio con il rispetto delle ore contrattuali e delle norme di sicurezza e sanificazione degli ambienti di… Leggi tutto
UIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa