"Archiviato il milleproroghe dobbiamo lavorare tutti insieme per ricostruire la Liguria" In evidenza

Le dichiarazioni del segretario generale della Uil Liguria Mario Ghini.

Domenica, 29 Dicembre 2019 17:56

'Il decreto milleproroghe, diversamente da quanto annunciato da alcuni nelle scorse settimane, non si occupa della Liguria, quindi è necessario mettere in campo iniziative di mobilitazione alle quali dobbiamo lavorare tutti per rimettere in piedi questa regione martoriata".

"Ormai il ponte non è più l'emergenza ma è la Liguria la vera emergenza: servono investimenti in infrastrutture, partendo dal mettere in sicurezza quel che rimane. È urgente avviare un piano straordinario di interventi su trasporti stradali e ferroviari mettere in sicurezza le città, non solo dalle allerte metereologiche, ma anche dalle mareggiate, insomma bisogna smetterla di dare la colpa a questo o a quello schieramento ma rimboccarci le maniche, pancia a terra, per trovare tutti insieme le soluzioni, a partire dal PD e dal M5S che in questo momento sono al governo del Paese".

"Se non sarà così a partire dai prossimi giorni sarà necessario avviare una campagna di sensibilizzazione e mobilitazioni per dare un futuro alla Liguria e ai liguri".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
UIL

Via Aulo Flacco Persio, 35
19121 La Spezia

Tel. 0187738956
Email: csplaspezia@uil.it

 

www.uillaspezia.it/

Ultimi da UIL

Le organizzazioni sindacali convocate dall’assessore regionale Sonia Viale chiamano al presidio i lavoratori. Leggi tutto
UIL
Molti aspiranti provenienti da province fuori regione ai corsi della UIL. Leggi tutto
UIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa