Stampa questa pagina

"Stop al carbone e no al turbogas", approvato l'emendamento di Raffaella Paita In evidenza

C'è l'ok della Camera. La soddisfazione dei sindaci di Bolano e Vezzano.

Martedì, 10 Dicembre 2019 17:43

"Ho presentato un ordine del giorno al decreto sulla qualità dell’aria che chiede al governo l’impegno a garantire il rispetto del termine relativo allo stop per l’utilizzo del carbone previsto per il 2021 nella centrale Eugenio Montale e la dismissione per quella data", lo rende noto la deputata di Italia Viva Raffaella Paita.

 

"L’odg, che è stato accolto dal governo, nel testo chiede anche di evitare la riconversione a gas del sito di Melara - prosegue Paita - Un provvedimento importante, una risposta forte alla nostra città che da tempo aspetta la dismissione di una centrale che ha occupato il nostro territorio. Ora con questo ordine del giorno determiniamo le condizioni perchè Enel mantenga la promessa di uscire dalla fase del carbone nel gennaio 2021 così come previsto dal Governo Renzi, ma anche che si fermi il progetto sulla conversione a turbo gas presentato da Enel al Ministero".

"I 73 ettari occupati attualmente da Enel sono una vera e grande opportunità per tutta l’economia della provincia e per le fonti rinnovabili pulita. Solo così è possibile garantire e accrescendo i livelli occupazionali", conclude Raffaella Paita.

 

Il Sindaco di Bolano Alberto Battilani e di Vezzano Ligure Massimo Bertoni, entrambi di Italiviva, esprimono soddisfazione: “Un ottimo lavoro quello di Raffaella Paita oggi con l'emendamento fatto approvare in merito alla centrale di Vallegrande. L'impegno del governo a dismettere nel nostro territorio l'utilizzo di fossili per produrre energia elettrica, è fondamentale per il futuro ambientale e lavorativo, per la tutela della salute della nostra comunità. La battaglia fatta in questi mesi, sul fronte del no al turbogas, trova oggi una risposta nazionale per la quale non possiamo che dirci estremamente soddisfatti, per il lavoro che Italia Viva sta svolgendo sui temi importanti e sui quali come oggi, cominciamo a raccogliere i frutti. Capacità di ascolto, analisi dei problemi e visione del futuro sono ciò che caratterizza Italiaviva, non abbasseremo la guardia su un tema così delicato per il nostro territorio”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Italia Viva

La Consigliera di Italia Viva anticipa la propria posizione. Leggi tutto
Italia Viva
La deputata parla di un "risultato non soddisfacente" di Italia Viva, ma di un punto di partenza. Leggi tutto
Italia Viva

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa