Stampa questa pagina

Dl clima, Viviani (Lega): "Maggioranza giallofucsia boccia nostro emendamento su dismissione centrale Enel: pronto odg" In evidenza

"Oggi in Commissione Ambiente, la maggioranza giallofucsia ha sostanzialmente blindato il Dl Clima, senza lasciare margine di discussione"

Mercoledì, 04 Dicembre 2019 15:44

“La Lega non arretra di un millimetro: gli impegni presi con territorio, parti sociali ed enti locali vanno rispettati, fugando ogni dubbio sul rispetto del piano di dismissione graduale della centrale Enel Eugenio Montale e sullo stop a un’eventuale riconversione a gas”.

Lo dichiara il deputato spezzino della Lega Lorenzo Viviani, che prosegue: “Oggi in Commissione Ambiente, la maggioranza giallofucsia ha sostanzialmente blindato il Dl Clima, senza lasciare margine di discussione, dimostrando la volontà di procedere a testa bassa, chiudendosi a prescindere a qualsiasi contributo e bocciando anche l’emendamento di cui ero primo firmatario, sottoscritto anche dalla collega Manuela Gagliardi. Senza scendere nel merito dei contenuti di un decreto che riteniamo assolutamente vuoto e inefficace, porteremo in aula le nostre proposte in ordini del giorno. Sulla centrale Enel, in particolare, presenterò un odg perché entro il primo gennaio 2021 si arrivi alla dismissione dell’impianto della centrale, garantendo la salvaguardia dei livelli occupazionali, e si fermi il progetto di eventuale riconversione a gas”.

“La Spezia e gli spezzini hanno già pagato molto in termini di convivenza e impatto ambientale con la centrale, ma occorre superare la scelta tra salute e lavoro, arrivando a un giusto equilibrio – conclude Viviani – Mi aspetto che anche Pd, renziani e Cinque Stelle, che sul territorio spezzino hanno preso precisi impegni davanti a cittadini e lavoratori, evitino ostruzionismi ideologici e votino il nostro ordine del giorno”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Lega

Da oggi a domenica “Innamorati della libertà” Leggi tutto
Lega
"Perché venga riconosciuta la tracciabilità della filiera, condizione indispensabile per la difesa del made in Italy e della dieta mediterranea" Leggi tutto
Lega

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa