Vezzano, Lega: "Comportamento indecente del sindaco: invieremo una lettera al Prefetto e valuteremo una querela " In evidenza

"Ieri sera in consiglio comunale a Vezzano il sindaco Massimo Bertoni ha tenuto un comportamento inqualificabile: da militante dell'Anpi è passato a zittire i consiglieri dell'opposizione".

Sabato, 30 Novembre 2019 16:34

Lo affermano i consiglieri comunali della Lega Jacopo Ruggia e Carlo Tangerini, che proseguono: "Bertoni, che ricopre anche il ruolo di presidente del consiglio comunale, ha presentato una mozione scriteriata, addirittura priva del dispositivo, simile a un comunicato stampa e piena di odio nei nostri confronti. Invece di garantire il corretto svolgimento dell'assemblea, come imporrebbe la sua carica di presidente, ha accusato la Lega di far morire i bambini in mare, poi ha preteso di metterci a tacere con arroganza".

"È un comportamento indecente per un primo cittadino – aggiunge il gruppo della Lega – Bertoni non conosce minimamente le responsabilità istituzionali che il suo ruolo porta con sé: forse pensa di essere uno sceriffo che può decidere arbitrariamente chi ha diritto di parola e chi no. Acquisiremo le registrazioni della seduta del consiglio comunale e valuteremo la presentazione di una querela nei suoi confronti. Intanto invieremo una lettera al Prefetto informandolo su quanto accaduto e richiedendo se la condotta del sindaco possa violare il testo unico degli enti locali".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Lega

Il Vice Presidente del Consiglio comunale spezzino chiede all'onorevole Paita di fare pressioni sul governo giallorosso per il NO al turbogas. Leggi tutto
Lega
I parlamentari della Lega chiedono unità per raggiungere l'obiettivo del NO al turbogas. Leggi tutto
Lega

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa