Il Comitato Piazza Verdi chiede un confronto con Giulio Guerri In evidenza

"Esprimiamo quindi tutta la nostra solidarietà al consigliere Baldino"

Mercoledì, 13 Novembre 2019 19:06

Molti dei nostri esponenti hanno creduto nel progetto politico nato dall’unione tra Massimo Baldino e Giulio Guerri.
Tra noi, in molti hanno votato Giulio Guerri come sindaco e, in seguito, hanno dato la preferenza a Pierluigi Peracchini al ballottaggio. Credevamo nel cambiamento e nella discontinuità. Questa Amministrazione, però, si è rivelata in perfetta continuità con quella precedente e per questo abbiamo appoggiato la decisione del nostro consigliere di riferimento, ex portavoce del Comitato, di uscire da una maggioranza che non lo rappresentava (e non ci rappresentava) più. Eravamo preparati alle critiche che gli sarebbero piovute addosso dai suoi ex compagni di maggioranza, ma quello che ci ha stupiti e amareggiati maggiormente è stata la reazione dell’attuale Presidente del Consiglio che non solo non ha lasciato una maggioranza che pure aveva tanto criticato, ma da mesi si sottrae a un confronto pubblico ed è arrivato al paradosso di aver convocato, sabato scorso, un evento in contemporanea a quello del consigliere Baldino, a cui era stato regolarmente invitato.

Il Presidente del Consiglio comenale si ostina a voler disconoscere il ruolo di capogruppo del consigliere Baldino, nonostante il parere del Ministero dell’Interno sia in contrasto con ciò che dice Guerri. Da mesi Baldino è sotto attacco per le sue decisioni, che tra l’altro sono perfettamente coerenti con ciò per cui ha combattuto accanto a noi negli ultimi anni. Altrettanto non si può dire di Guerri, perfettamente allineato a una maggioranza che vuole cambiare il volto della città con inutili e costose “piazze sospese”, che non riconosce il valore del “Tavolo del Verde” e che riesce addirittura a dissociarsi dalle parole “odio razziale” nella mozione per la cittadinanza alla Senatrice Liliana Segre.

Esprimiamo quindi tutta la nostra solidarietà al consigliere Baldino, che continueremo a sostenere e ci dichiariamo molto delusi dal comportamento del presidente del consiglio comunale, al quale vogliamo comunque tendere un’ultima volta la mano. Gli chiediamo, nuovamente, un incontro faccia a faccia, perché riteniamo giusto conoscere le ragioni che lo hanno portato ad allontanarsi dalle persone che lo hanno sostenuto nella passata consiliatura.

Comitato Piazza Verdi

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Grandi nomi per la rassegna “Monterosso: un mare di libri” che giunge alla quarta edizione dopo il lusinghiero successo degli anni scorsi. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Dopo la prima fase di caldo estivo, la Liguria sta per essere interessata da un passaggio temporalesco che porterà anche un calo delle temperature. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa