Stampa questa pagina

Arsenale, il Senato preme sul Governo per nuove assunzioni In evidenza

Alla Spezia ne servirebbero almeno un centinaio subito.

Martedì, 12 Novembre 2019 15:25

 

“Con approvazione di due ordini del giorno, oggi, impegniamo il governo a mettere in campo ogni azione perché vengano rafforzati gli organici degli Arsenali della Marina Militare della Spezia e di Taranto, che svolgono un ruolo fondamentale non solo come presidio e difesa dei confini marittimi nazionali, ma anche di apporto per l’economia marittima e la cantieristica nazionale. Alla Spezia abbiamo un polo della Difesa di eccellenza, che rischia di perdere la propria funzione attrattiva, anche per know how e pmi ad alta tecnologia del settore difesa e della cantieristica navale, se non sarà assicurato l’adeguato ricambio in vista dei pensionamenti". Lo dichiara la senatrice ligure Stefania Pucciarelli, prima firmataria dell’ordine del giorno sull’Arsenale della Spezia e sottoscrittrice dell’odg presentato dai senatori della Lega Pepe e Fusco sull’Arsenale di Taranto, entrambi approvati in Commissione Difesa al Senato.

"Alla Spezia - prosegue Pucciarelli - servono almeno 100 assunzioni immediate, a fronte dei 175 pensionamenti in programma e un organico già oggi inferiore rispetto ai carichi di lavoro di almeno 100 unità. Analoga situazione a Taranto, nel cui Arsenale sono impiegati oggi 993 addetti su una pianta organica di 1396, con una stima di decremento del 59% al 2024, contro un record di tonnellaggio di commesse del + 50% tra il 2019 e il 2022. Prima di arrivare all’impasse dei nostri Arsenali è necessario avviare una forte azione per l’attivazione di assunzioni”.

“Ho presentato inoltre – continua Pucciarelli – un odg, approvato in Commissione Difesa, oggi, per un adeguato rafforzamento del dispositivo anti sommergibile, alla luce della crescente presenza nel Mediterraneo, mare dove passa il 30% del traffico mondiale, di sommergibili stranieri, anche di Paesi non alleati. Il traffico marittimo, la nostra flotta commerciale e la flotta peschereccia hanno assoluta necessità di un’azione di prevenzione e contrasto di eventuali piattaforme subacquee perché non possano esserci ricadute sull’attività dei nostri armatori e sulla sicurezza degli equipaggi”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Lega

"I dati sanitari non giustificano affatto la proroga dello stato di emergenza fino a dicembre decisa dal premier Giuseppe Conte." Leggi tutto
Lega
"Governo Conte inesistente, Ministro De Micheli scomparso, e Anas irraggiungibile" Leggi tutto
Lega

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa