Ospedale, Peracchini attacca: "Sinistre divise perché hanno la coscienza sporca" In evidenza

Le dichiarazioni del sindaco Pierluigi Peracchini a seguito del consiglio comunale straordinario sull'ospedale Felettino.

Martedì, 22 Ottobre 2019 17:10

"Alla fine di un Consiglio Comunale fiume, durato sette ore, le sinistre hanno rifiutato di condividere una posizione unitaria sulla costruzione del nuovo Ospedale Felettino pur di non assumersi le responsabilità politiche che hanno portato ai risultati oggettivamente fallimentari sulla vicenda".

"Il Consiglio Comunale è iniziato con la disponibilità da parte della maggioranza di trovare un accordo unitario su un documento finalizzato al bene degli spezzini e al rilancio della sanità spezzina partendo dalla realizzazione nel più breve tempo possibile del nuovo Ospedale Felettino. Ma le sinistre non hanno avuto il coraggio di mettere di fronte alle proprie responsabilità l'ATI formata dalla società Pessina e da Coopservice che ha vinto l'appalto integrato fatto durante la campagna elettorale regionale dalla Giunta Burlando nel 2015".

"Ieri sera le sinistre hanno perso un'occasione, ma ancora una volta si dimostra la diversità fra chi ha capacità, responsabilità, serietà e visione, cioè la nostra maggioranza, e chi scappa dinnanzi alla verità e alle proprie responsabilità".

"Tutti sanno che negli ultimi cinquant'anni la sanità è stata amministrata dalla sinistre ma, durante il Consiglio, la minoranza ha preferito la demagogia distorcendo la realtà sull'iter di questo appalto il cui contratto, giuridicamente vincolante, è stato firmato da Arcangelo Marella per conto di IRE e da ASL5 il 21 maggio 2015".

"Il cantiere, una volta approvato il progetto esecutivo, è stato consegnato ad agosto 2016 e da lì in poi è iniziata la trafila delle varianti proposte dalla stessa Pessina al proprio progetto: prima l'ipotesi di variante sulle fondazioni che è stata bocciata, poi la variante della paratia approvata che ancora oggi non ha superato il collaudo e la variante sulle fondazioni bocciata in nove mesi. Oltre a ciò, la Pessina non ha ripresentato la fideiussione obbligatoria per legge che era stata emessa da una società ora in liquidazione, non ha restituito gli oltre 5 milioni di acconto percepiti in più rispetto ai lavori fatti e non ha ottemperato agli ordini della realizzazione dei lavori non eseguiti".

"Un grave vulnus che tutti, oggettivamente, avrebbero dovuto riconoscere ma che invece qualcuno ha preferito non ammettere. Nonostante questo la maggioranza formata da Forza Italia, Cambiamo!, Fratelli d'Italia, Lega, Spezia Vince, La Spezia Popolare e Giulio Guerri (Per la nostra Città con Giulio Guerri) ha impegnato l'Amministrazione comunale a 1) intervenire su IRE per proporre una diffida immediata di ripresa dei lavori nei confronti dell'ATI Pessina-Coopservice & c; 2) nel caso di risoluzione contrattuale per inadempimento o qualunque altro motivo: a chiedere immediatamente alla Regione di stanziare le risorse economiche necessarie e riappaltare immediatamente il progetto approvato; 3) a chiedere un impegno esplicito da parte di Regione per il mantenimento delle specialistiche in essere presso gli ospedali della Provincia spezzina; 4) a richiedere alla Regione un piano sanitario provinciale per gestire la fase transitoria fino alla consegna del nuovo ospedale con pieno utilizzo d tutte le strutture sanitarie esistenti".

"Già domani sarò insieme al Presidente Toti, alla Vice Presidente e Assessore alla Sanità Sonia Viale e al commissario straordinario della ASL5 Daniela Troiano per fare il punto della situazione all'Ospedale Sant'Andrea".

Pierluigi Peracchini
Sindaco della Spezia

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune della Spezia

Piazza Europa, 1
19100 La Spezia

Tel. 0187 727 456 / 0187 727 457 / 0187 727 459
Fax 0187 727 458

www.comune.laspezia.it/

Ultimi da Comune della Spezia

In scena la Compagnia dei Somari con Il piccolo Clown mercoledì 20 novembre alle 10 Leggi tutto
Comune della Spezia
Il Comune della Spezia aderisce all’iniziativa: Palazzo civico si illuminerà di viola per accendere i riflettori su un ‘killer silenzioso’ ancora troppo poco conosciuto Leggi tutto
Comune della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa