Rinnovo del PEE del rigassificatore di Panigaglia, Porto Venere Bene Comune: "Questa è partecipazione?" In evidenza

Le osservazioni inviate alla Prefettura dal gruppo consiliare riguardano non solo il merito della questione, ma anche il metodo.

Lunedì, 21 Ottobre 2019 09:45
I Consiglieri comunali di Porto Venere Bene Comune hanno inoltrato alla Prefettura un documento contenente alcune osservazioni al piano PEE (Piano Emergenza Esterna) relativo allìimpianto di ricezione e rigassificazione del gas naturale liquefatto della G.N.L. Italia S.p.A. Il piano è in fase di aggiornamento e verrà presentato al pubblico il 7 novembre a Porto Venere. I termini per la presentazione delle osservazioni a tale piano scadono però prima di tale data, in quanto fissati a 30 giorni dalla pubblicazione della comunicazione, avvenuta il 2 ottobre.

La prima osservazione contenuta del documento del gruppo consiliare di minoranza riguarda proprio questo: "Nelle premesse abiamo fatto una prima ossevazione, che è in realtà di "metodo". Come è evidente la presentazione del 7 novembre, che ragionevolmente per alcuni sarà la prima visione del documento, in data postuma alla chiusura dei termini per l'invio delle osservazioni risulta penalizzante sul fronte "partecipativo". Si è scelto il termine di 30 giorni, ma la legge ne consentirebbe anche 60".

"Nei seguenti commenti - proseguono gli esponenti di Porto Venere Bene Comune -  ci siamo attenuti alla valutazione del documento stesso, che risulta assai carente nelle interazioni con i siti e le funzioni militari (non citate tout court) e sul fornte a mare. Ad esempio, come interferisce il traffico nautico nelle manovre ordianarie delle gasiere? Come si avvisano e si coordinano i natanti in caso di eventuale incidente?"

"Infine abbiamo posto l'accento sulla debolezza cronica del comune, ovvero la dipendenza sostanziale da un'unica arteria, che verosimilmente risulterebbe inagibile in caso di malaugurato incidente. Inoltre chiediamo esercitazioni più "realistiche" per la popolazione di quanto visto nel 2010".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

In Liguria tornano anche ad esserci vittime. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa