Felettino, Peracchini: “La volontà di Pessina non mi pare molto concreta” In evidenza

L’interpellanza della consigliera Nobili del PD è stata l’occasione per ritornare a parlare del Felettino.

Martedì, 24 Settembre 2019 10:24

Ancora il Felettino a fare la parte del protagonista in consiglio comunale, con un’interpellanza della consigliera del PD Dina Nobili che richiede delucidazioni sul fantomatico “piano B” comparso anche in una nota del consigliere di maggioranza Marco Frascatore.

“Premessi i pareri favorevoli di giugno dei tecnici del Comune e della Provincia sulle varianti riguardanti il nuovo ospedale e la volontà della ditta Pessina di proseguire nei lavori - ha dichiarato la consigliera Dina Nobili - considerate le dichiarazioni di un consigliere di maggioranza che fa riferimento ad un piano B di cui la città non è a conoscenza, perché il Sindaco non è mai intervenuto per sollecitare Ire a dare risposte celeri? Esiste veramente un piano B?”.

“La consigliera Nobili è un po’ disattenta. La volontà ribadita dalla ditta Pessina la conosce solo lei - ha risposto il sindaco Pierluigi Peracchini - oggi ci sono solo 5 milioni di lavori espletati con un acconto percepito di oltre 10 milioni di euro. C’è una variante alla paratia che non ha superato un collaudo e l’ipotesi di variante delle fondazioni. Stiamo parlando di un appalto dell’Asl con la stazione appaltante Ire, fossimo stati noi a programmare, progettare e appaltare l’ospedale Felettino sicuramente sarebbe già pronto. Se non si potrà realizzare, perché la volontà della ditta Pessina non mi pare molto concreta e se si andrà ad un contenzioso è chiaro che dovremmo suggerire una strada all’Asl per vedere la realizzazione del nuovo ospedale quanto prima”.

Una risposta, quella del primo cittadino, che non ha soddisfatto la domanda della consigliera del Partito Democratico: “Non ha detto se c’è un piano B e quale sarebbe. Alla Spezia ci sono 150 milioni di euro destinati al nostro ospedale, questi soldi devono rimanere qui, siamo in condizioni devastanti per quel che riguarda la sanità. Da 5 anni c’è la disponibilità di questi soldi ma la Regione non ha fatto nulla per utilizzarli. Se la ditta Pessina non andava bene bisognava a suo tempo decidere al riguardo. Bisogna fare qualcosa altrimenti questi soldi andranno altrove. Intraprenderemo delle azioni come Partito Democratico con assemblee e raccolta firme”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La risposta della maggioranza amegliese sul bilancio comunale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Elena Voltolini - Enel, ospedale, TPL e progetti futuri: a metà del suo mandato, abbiamo affrontato con il primo cittadino alcune tematiche cruciali per la città. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa