Caso Iacopi, Circolo Pertini: "Ci appelliamo ai cittadini perchè esprimano pubblica condanna" In evidenza

"Col suo atteggiamento Iacopi si pone su un piano non solo di offesa al capo dello Stato e alle istituzioni democratiche, ma viola il suo giuramento"

Sabato, 31 Agosto 2019 08:32

Il Circolo Cultura Sandro Pertini di Sarzana esprime lo sdegno dei suoi aderenti e dei cittadini democratici di Sarzana per l’intervento pubblico del Sig. Emilio Iacopi, capogruppo della Lega in consiglio comunale a Sarzana, parte fondamentale della maggioranza che, al momento, regge le sorti della locale amministrazione.

Emilio Iacopi è un carabiniere in servizio effettivo alle dipendenze della compagnia di Sarzana e, già in questo elemento c’è una forzatura di quanto previsto dalla legge, perchè Iacopi svolge il suo campito nel comune di Bolano, che comunque dipende dalla compagnia di Sarzana, mentre la legge prevede che un carabiniere non possa esercitare le sue funzioni nel territorio del comune dove è stato eletto.

Iacopi ci ha abituato alle sue violente esternazioni, agli insulti agli avversari, ad atteggiamenti maleducati e razzisti, ma sinora non si era mai spinto a eccessi così estremi.
In un suo post, che, probabilmente su “consiglio” di qualcuno ha poi ritirato, pubblica la foto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con sovrapposta la scritta infamante “traditore della patria”. Quale patria? Quella di Salvini e Iacopi? O quella di tutti noi cittadini italiani?

Il Circolo Pertini fa appello a tutti i cittadini di sinceri sentimenti democratici, indipendentemente dalle loro scelte politiche, perché esprimano pubblica condanna del gesto di Iacopi, che probabilmente configura anche diversi reati, sui quali dovranno pronunciarsi la procura della Repubblica, la giustizia militare e i comandi dell’Arma dei Carabinieri.
Iacopi come Carabiniere ha l’obbligo di fedeltà alle istituzioni repubblicane. E’ membro delle forze armate delle quali è comandante supremo il Capo dello Stato. Col suo atteggiamento Iacopi si pone su un piano non solo di offesa al capo dello Stato e alle istituzioni democratiche, ma viola il suo giuramento, compie un vero e proprio atto d’insubordinazione e d’incitamento alla sedizione.
Possiamo anche avere opinioni diverse, litigare su tutto, discutere animatamente, ma nessuno può consentire che si rechi contemporaneamente offesa al capo dello Stato, ai cittadini italiani, alla dignità del Consiglio Comunale e dell’amministrazione di Sarzana e neppure che s’infanghi l’onore dell’Arma dei Carabinieri e delle Forze Armate italiane. NO Sig. Iacopi, questo non le è consentito.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Covid, 11 ricoverati in più in Liguria

Domenica, 25 Luglio 2021 17:41 cronaca
Gli ospedali spezzini restano ancora Covid-free. 19 i nuovi positivi in provincia della Spezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Sospesa la campagna allievi. I positivi verranno isolati per 10 giorni e la nave verrà sanificata. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa