PCI: "Iacopi si pulisca la bocca prima di parlare dei Comunisti" In evidenza

"Il movimento Comunista ed operaio italiano, i suoi militanti hanno dato la vita per il nostro Paese".

Sabato, 17 Agosto 2019 16:23

Il capogruppo della Lega a Sarzana, Emilio Iacopi, si pulisca la bocca prima di parlare dei Comunisti.

I Comunisti italiani hanno contribuito a ricostruire l’Italia dopo che il Fascismo l’aveva portata alla rovina morale e materiale; morti in quasi tutte le famiglie, case ed infrastrutture distrutte e un discredito internazionale fortissimo.

Prima della guerra il fascismo aveva messo fuori legge i partiti ed i sindacati, aveva istituito il tribunale speciale, ucciso o mandato al confino dissidenti, chiuso giornali, chiuso circoli culturali, perfino gli scout.

Per tutto questo del Partito Fascista ne è vietata per Costituzione la riorganizzazione.

Discorso diverso è per i Comunisti.

Il movimento Comunista ed operaio italiano, i suoi militanti hanno dato la vita per il nostro Paese, prima nella clandestinità nel periodo del regime fascista poi nella Resistenza combattendo, certo che si, al fianco di socialisti, democristiani, liberali, anarchici, monarchici, azionisti, repubblicani ma contribuendo in modo determinate alla nascita della Repubblica democratica e alla stesura della carta Costituzionale.

I Comunisti dovrebbero aver insegnato a tutti gli Italiani, e quindi anche a Iacopi, il senso della democrazia quando nel 1948 dopo l’attentato a Togliatti il PCI non fomentò la guerra civile così come nel 1960 con i morti per strada a seguito dei fatti di Genova.

Altra grande prova di responsabilità negli anni del terrorismo quando i Comunisti italiani non hanno mai smesso di rimanere dalla parte della democrazia e pagarono con la morte del compagno Guido Rossa.

Senza parlare delle battaglie vinte da quel grande partito in termini di diritti e di libertà.

Ci siamo sentiti in dovere di intervenire per difendere l’onore di chi ha lottato e perso la vita da Comunista per dare un futuro migliore ai propri e altrui figli, anteponendo sempre l’interesse generale a quello particolare, l’interesse collettivo a quello soggettivo, l’interesse del popolo a quello di partito.

Questa è la storia dei Comunisti in Italia dove un terzo degli Italiani votata Comunista.

Questa è la gloriosa storia che è stata quasi dimenticata e, anzi, infangata da gente che della storia conosce poco o niente.

Si ricordino questi “personaggi” che quando non si conosce la storia si è spesso destinati a riviverla e quando questo accadrà noi ci saremo, nuovamente protagonisti della rinascita del Paese dopo che gente come Iacopi l’avranno, come stanno facendo, rigettata nel fango; non solo attraverso certe politiche ma anche attraverso battute prossime alle miserie umane e specchio del basso livello di chi le pronuncia.

Invece di pensare ai Comunisti Iacopi si preoccupi della sua inadeguatezza, della sua maleducazione e e della sua continua mancanza di rispetto nel ruolo che ricopre nel Consiglio Comunale di Sarzana.

PARTITO COMUNISTA ITALIANO
Federazione della Spezia
Sezione E.Berlinguer Sarzana e Val di Magra

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

PD, anche Tartarini si dimette

Mercoledì, 18 Settembre 2019 18:58 politica-la-spezia
"A tutti noi, chi andrà e chi rimane, dico di non lasciarci alle spalle macerie" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
"Il Pd ha la responsabilità del governo del Paese quindi è compito nostro stare al fianco degli amministratori". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa