Sarzana, PCI: "Amministrazione catastrofica della città" In evidenza

"Quello che sta accadendo nei confronti dei dipendenti del Comune di Sarzana è lo specchio dell’arroganza e dell’inadeguatezza della Giunta Comunale".

Mercoledì, 07 Agosto 2019 21:15

Un’amministrazione caratterizzata da una gestione catastrofica della città; il problema delle aree verdi, la gestione spiagge, la situazione dei parcheggi a Marinella sono solo alcuni esempi che palesano una totale improvvisazione a cui si aggiunge, fra altre, l’assoluta incapacità nel far funzionare la macchina comunale.

Come se non bastasse, all’incapacità di questa giunta, si aggiunge una totale mancanza di rispetto nei confronti dei dipendenti sia con esternazioni offensive in consiglio comunale da parte di “personaggi” più adatti al cabaret che alla politica e non nuovi a certi atteggiamenti di cui sarebbero opportune le dimissioni, sia con la dichiarata approvazione della riorganizzazione della macchina comunale prima del corretto confronto con i rappresentanti sindacali che hanno ricevuto solo poche ore prima i documenti interessati. Un atto illegittimo, quest’ultimo, per cui, come si legge dalle copie affisse in varie parti del Comune, è arrivata, da parte delle sigle sindacali, una lettera di diffida al segretario comunale nell’attuare le direttive scaturite dalla delibera di giunta.

Impossibile, inoltre, non rimanere attoniti di fronte al giudizio del nucleo di valutazione insediatosi sabato scorso che si è permesso di avallare tutta l’operazione compiendo un vero e proprio atto anti sindacale che potrebbe avere, come ci auguriamo, risvolti penali.

Il malessere delle lavoratrici e dei lavoratori del Comune di Sarzana è evidente; tutti i giorni sono chiamati ad affrontare situazioni difficili di fronte ad una richiesta pressante. I carichi di lavoro aumentano sia a causa della riduzione del personale, sia a causa dell’incapacità di organizzare le risorse disponibili in maniera efficace. Non aiuta l'atteggiamento che l’amministrazione adotta nei loro confronti trasmettendo spesso un’immagine che non favorisce il buon andamento dei servizi per cui il cittadino si sente autorizzato a vessare il dipendente pubblico senza alcun rispetto della persona.

Tutto questo non può che generare stress e carenze nel servizio.

Il Partito Comunista Italiano è vicino ai lavoratori, lo sarà in eventuali mobilitazioni e, ben poco fiducioso riguardo ad un previsto confronto dei dipendenti con la giunta, propone ed auspica ai lavoratori un incontro ed un’eventuale trattativa con il prefetto che permetta di sbloccare la situazione e di riportare loro la dignità ed il rispetto che meritano.

Matteo Bellegoni
PARTITO COMUNISTA ITALIANO
Segretario regionale Liguria

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L’alluvione di ieri ha alzato il livello del fiume Magra che ha trascinato via l’ultimo mezzo rimasto sul ponte crollato di Albiano. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa