I Sindacati compatti difendono i dipendenti del Comune di Sarzana In evidenza

Immediata la risposta del sindaco.

Venerdì, 02 Agosto 2019 15:10

"Ancora una volta siamo di fronte ad un attacco portato ai dipendenti comunali di Sarzana da parte di un consigliere di maggioranza nel corso della seduta del Consiglio Comunale tenutasi in data 30 Luglio u.s.

Accuse gratuite e generiche assolutamente prive di fondamento o di elementi concreti, che non fanno altro che alimentare il clima di odio e diffidenza verso il mondo del pubblico impiego, cioè verso coloro che ogni giorno lavorano per garantire servizi ai cittadini.
Laddove si riscontrassero mancanze, errori o inefficienze da parte del personale comunale, le norme di legge e quelle contrattuali prevedono specifiche procedure e adeguate sanzioni da applicare da parte degli Organismi competenti.

La pubblica gogna non è fra queste ed è assolutamente inaccettabile. Chiediamo al Sindaco di prendere ufficialmente e pubblicamente le distanze dalle dichiarazioni del suddetto consigliere.
Altro capitolo riveste poi la questione relativa alle relazioni sindacali, che è stata da noi posta alcune settimane fa. A fronte infatti di un'apparente normalizzazione dei rapporti seguita all'incontro con Sindaco e Assessore al Personale, è stata pubblicata oggi sulla stampa locale la notizia dell'avvenuta approvazione della riorganizzazione della macchina comunale.
Ciò a fronte del fatto che ancora non è iniziato un confronto sull'argomento (i documenti sulla materia sono stati inviati alle OO.SS. e alla RSU soltanto ieri 1Agosto alle 17:00), contrariamente a quanto affermato sulla stampa dall'Assessore al Personale.

Riteniamo che questa sia un'ulteriore forzatura riguardo i rapporti con i rappresentanti sindacali e quindi con i dipendenti comunali che essi rappresentano.
A fronte di tali motivi abbiamo chiesto un incontro politico immediato, al fine di chiarire le rispettive posizioni e comprendere quali siano i margini di confronto e dialogo che l'Amministrazione intende impostare con i Sindacati e quindi con i lavoratori. Diversamente il percorso di mobilitazione del personale, attualmente sospeso, sarà ripreso." Questa la nota congiunta diffusa dai sindacati CGIL CISL e UIL

Immediata la risposta che arriva dal sindaco: "Si è già provveduto a prendere le distanze, spontaneamente e senza precedente richiesta delle sigle sindacali tramite una nota già diffusa peraltro ieri e oggi dagli organi di stampa. Altresì ne erano informate le RSU, che sono state ricevute nel pomeriggio e che hanno ricevuto copia della nota già diffusa".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I biancazzurri hanno tardato a carburare, ma poi le cose sono cambiate. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Accuse al vetriolo tra maggioranza e opposizione. Dopo cinque ore votata all'unanimità la mozione urgente del centrodestra per ribadire il no al carbone. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa