Tariffa idrica agevolata per l'entroterra? Saccone e Biagi abbandonano il Consiglio provinciale

"Le tariffe vanno proporzionate secondo un principio di equità".

I consiglieri Provinciali di maggioranza, Andrea Biagi e Patrizia Saccone, hanno abbandonato l'aula del Consiglio Provinciale odierno, in segno di protesta, a seguito della presentazione di una mozione proposta da La Spezia Popolare, con capogruppo Francesco Ponzanelli, già consigliere comunale a Stefano di Magra.

"La Mozione presentata - spiegano Saccone e Biagi - propone una tariffa idrica agevolata per i comuni dell'entroterra della Val di Vara e della montagna e, inevitabilmente un aumento a carico dei cittadini della Spezia e della Val di Magra. A tutti piace diminuire le tariffe, purtroppo, vanno proporzionate secondo un principio di equità.
L'approvazione di quella mozione avrebbe consentito ad un notaio del Comune di Carro di pagare meno di un operaio residente a Melara".

 14-05-2019 21:59

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Politica La Spezia


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale