Rivoluzione nell'assetto della Guardia di Finanza

Per un migliore coordinamento e più incisività sul territorio.

 

Migliora l’assetto dei Reparti territoriali della Guardia di Finanza della provincia della Spezia.

Con la riforma attuata a partire dal 1° gennaio 2019, sono state gettate le basi per un più efficace indirizzo e coordinamento delle attività operative svolte dal Nucleo Operativo della Spezia e dalla Compagnia di Sarzana, grazie ad un’univoca dipendenza dal Comandante del Gruppo.
La modifica ordinativa fa parte di un ampio pacchetto di novità che, a livello nazionale, ha interessato in primo luogo i Reparti Speciali del Corpo, rendendoli più snelli e operativi ed in grado di fornire maggiore collaborazione alle Authority di riferimento, quali l’Autorità Nazionale Anticorruzione, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, l’Autorità Garante per la Privacy, l’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente e Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
E ancora, tutti i reparti di minore livello, le storiche Brigate (ad. esempio in Liguria, Rapallo, Riva Trigoso e Cairo Montenotte) sono stati trasformati in Tenenze, al cui Comando vengono posti Luogotenenti di provata esperienza o Tenenti laureati.

L’intento è evidente: non solo l’innalzamento della qualità della presenza dei Reparti sull’intero territorio, ma anche e soprattutto la crescita dei livelli di responsabilità, compiuto con l’affidamento di tutte le unità operative a militari di qualificata competenza.

 11-02-2019 11:53

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Cronaca


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale