Fezzano, raccolte 3 mila firme per mettere in sicurezza l'oratorio di San Nicola

Il ringraziamento del promotore dell'iniziativa Vinicio Ceccarini.

"La raccolta firme per salvare l’oratorio di San Nicola ha portato un ottimo risultato: ben 3.004 le sottoscrizioni raccolte.

Un risultato importante per un paese di solo 700 persone, che permette di accedere ai progetti di secondo livello.

Ringrazio Antonio e Francesco Sparaco, Gino de Luca, Anna e Mirko della Bottega di Fezzano, Giusy, Samantha e Consuelo della Cooperativa di Fezzano, Pasquale Settanni, Stefano Paglini, Daniele Bertone, Ennio Manco, Paolo Talco, Maurizio Piscopo, Antonio Teriaca, e il comitato dell'Abbazia di Lamoli nella persona di Nadia Favretto e Adriana Gabellini che tanto si sono impegnati per raccogliere le firme.

Il progetto concreto è quello di cercare di sistemare il tetto per garantire all’edificio la stabilità ed evitare pericoli.

L’oratorio di San Nicola è la più antica testimonianza di Fezzano, un gioiello che merita cura e amore da parte dei cittadini e degli amanti dell’arte e della bellezza.

In proposito, l’edificio fu visitato da Vittorio Sgarbi: un’attenzione da parte del critico d’arte molto apprezzata da parte degli abitanti di Fezzano e da tutti coloro per i quali l’arte è testimonianza di un grande valore morale ed etico, momento di unione spirituale e simbolo di pace. Una ricchezza di cui alcuni pare siano privi.

A questo fine, invitiamo l’Amministrazione, che già ha manifestato interesse per il progetto, e il consiglio comunale a visitare l’edificio".

Vinicio Ceccarini

 10-02-2019 09:50

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Cronaca Porto Venere


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale