Pallavolo, un successo il "Torneo Giulio Lussiana" del Volley Laghezza

Nuova realtà del panorama pallavolistico provinciale.

"Okay" il debutto ufficiale del fresco nato Volley Laghezza sul palcoscenico pallavolistico provinciale, con l'organizzazione del torneo a ricordo di Giulio Lussiana, indimenticato personaggio che tanto si fece apprezzare come giocatore prima e tecnico/dirigente poi. Al Palamariotti difatti la nuova società spezzina ha incassato il plauso delle autorità pubbliche e sportive che non potevano mancare, ha offerto a una bella cornice di pubblico uno spettacolo di bel gioco arricchito dell'esibizione delle ragazze della Ginnastica Ritmica della Spezia di Clara Di Re, nonché ha vinto.

In finale infatti gli spezzini hanno battuto per 3-1 la Pallavolo Massa (anche se si trattava della seconda squadra, cioè non quella di Serie A, bensì di C come tutte le partecipanti al quadrangolare) dopo aver sconfitto in semifinale per 2-0 il Futura Ceparana. Per la cronaca: 2-0 per Massa nell'altra semifinale conto il Colombo Genova, 2-1 per l'Avis Futura sul Colombo nella "finalina" per il terzo posto, fatta eccezione per la "finalissima" si giocava al meglio dei tre set.

A premiare le squadre al termine sono stati l'assessore locale ai Servizi sociali Giulia Giorgi, il presidente del Consiglio comunale spezzino Giulio Guerri che era amico di Giulio Lussiana, il delegato per la provincia della federvolley Franco Bocchia e la famiglia Lussiana stessa rappresentata dalla figlia Elena e dalla consorte di Giulio Emma Bernasconi.

Premiati altresì: la coppia arbitrale dall'arch. Simone Cananzi del Consiglio direttivo del Volley Laghezza, il palleggiatore di quest'ultimo Andrea Izzo quale miglior giocatore della competizione secondo i tecnici presenti, dal suo allenatore Andrea Cecchi; il Comitato di quartiere "Umberto I" dal d.g. del club organizzatore Riccardo Donini e la famiglia Lussiana dal medesimo Bocchia.


(Testo: Andrea Catalani)

 11-10-2018 14:30

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Pallavolo


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale