Sarzana, Pittiglio e Mione chiedono la chiusura dalla scuola Poggi – Carducci

Presentato un ordine del giorno che chiede lo spostaento immediato degli studenti in altra struttura, che potrebbe essere il Parentuccelli – Arzelà.

 

Sulla base della perizia effettuata dall’Ingegner Pier Luigi Pucci nella quale si legge: “La modesta Capacità di Resistenza alle azioni sismiche risultante dall’analisi è indubbiamente legata alle caratteristiche meccaniche dei materiali scaturite dalle indagini effettuate. Tali valori scadenti di resistenza, uniti alla geometria dei fabbricati costituiscono un forte pregiudizio strutturale che condiziona fortemente la capacità di resistenza dell’insieme”,  i consiglieri di minoranza Pittiglio e Mione hanno presentato un ordine del giorno nel quale si chiede l'immediata “sospensione di ogni attività all’interno degli edifici facenti parte il plesso scolastico delle Poggi-Carducci”.

L'ordine del giorno, che verrà discusso nel prossimo consiglio comunale sarzanese, se approvato, impegnerebbe anche la Giunta ad “attivarsi prontamente per spostare le attività scolastiche in modo che gli studenti possano riprendere le lezioni in tempi rapidi (massimo 15 giorni lavorativi dall’approvazione del presente atto consiliare) e col meno disagio possibile per loro e per le loro famiglie”.
L'alternativa viene individuata nei locali dell'Istituto superiore Parentucelli – Arzelà, una soluzione, si legge nell'ordine del giorno, “a costo zero e applicabile in tempi rapidi”.

Download allegati:


 14-02-2018 11:11

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Politica Sarzana


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale