Marocchino rapinato da due tunisini

Indagine lampo dei Carabinieri.

Ieri sera, alla Spezia, nei pressi della stazione ferroviaria, due nordafricani si sono avvicinati ad un cittadino marocchino, che stava camminando in strada, e, dopo averlo aggredito e minacciato, gli hanno sottratto il portafogli e il cellulare, dandosi poi alla fuga. La vittima è riuscita però a raggiungere una cabina telefonica e da lì ha contattato il 112. Una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri è immediatamente sopraggiunta e, dopo aver raccolto la descrizione degli aggressori, grazie alla conoscenza del territorio e dei soggetti che frequentano la zona, ha immediatamente intuito di chi si potesse trattare.

Uno dei due rei, R.M., un 35enne tunisino, è stato così rintracciato poco dopo a breve distanza, in un locale da lui abitualmente frequentato; sottoposto a fermo dai militari e perquisito, è stato trovato in possesso di un paio di forbici da cucina. Il suo complice, identificato in un altro cittadino tunisino, si è reso irreperibile ed è stato quindi denunciato.

La vittima dell’aggressione, recatasi in ospedale, è stata dimessa con otto giorni di prognosi a seguito delle percosse ricevute.

 12-01-2018 15:57

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Cronaca La Spezia

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale