I consiglieri di Uniti per Riccò solidali con Giacomo Capiello: "Il vicesindaco Raffaelli tenga il confronto sul piano dei contenuti, non lo porti a quello delel questioni personali"

I consiglieri del gruppo Uniti per Riccò, Nicola Brizzi, Alessia Castellana e Fabio Resico, esprimono la propria solidarietà a Giacomo Capiello, in merito alla replica alle sue affermazioni fatta dal vicesindaco Raffaelli (leggete l'articolo cliccando qui). Lo fanno con questa lettera.



Preg.mo Vice Sindaco Raffaelli,
in merito alle sue dichiarazioni sul consigliere di minoranza e nostro compagno Giacomo Cappiello, desideriamo far sapere a lei ed ai cittadini di Riccò del Golfo che le sue affermazioni sull'operato di Giacomo e sulle motivazioni che muovono le sue attività di consigliere ci lasciano senza parole e confermano ancora una volta il basso profilo della politica e dell'attività amministrativa della vs maggioranza, concentrata da oramai più di due anni in un'intensa attività di annunci e presenze sui social network e lontana dalle sedi istituzionali dove il confronto democratico trova la sua sede naturale e costituzionale.
La capacità di documentarsi e "studiare le carte" della complessa macchina amministrativa del consigliere Cappiello sono una preziosa risorsa per tutti i cittadini riccolesi e rappresentano per tutti noi la garanzia di vigilanza sulle attività della Giunta, attività che la Costituzione conferisce ai consiglieri di minoranza.
Le dichiarazioni ed affermazioni di Giacomo sono condivise da tutti noi e trovano completa consonanza di intenti con il mandato che i nostri elettori ci hanno conferito e con quella parte di società e cultura  politica  che noi con orgoglio ed onestà rappresentiamo.
Portare il confronto politico dal piano dei contenuti, dei fatti e dei dati a quello delle questioni personali è degno di un reality show pomeridiano e non di un vice Sindaco.
Qualcuno disse tempo fa: "visto da vicino nessuno è normale" ... Ecco, dalla seconda carica della Giunta ci aspetteremmo una visione più dall'alto delle questioni, di senso più strategico e di lungo respiro ma ci rendiamo conto che ciò comporta fatica, lavoro e soprattutto la conoscenza e consapevolezza dell'attività amministrativa che si è chiamati a portare avanti.... È molto più facile e immediato attaccare le persone dell'opposizione e far credere ai cittadini che l'immobilismo dell'amministrazione sia una montatura politica della minoranza.

 

 

 

 28-07-2016 19:47

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Politica Riccò del Golfo

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale