Al CAMeC "Guest: Cina", al lavoro venti artisti orientali. Basile: "Importante scambio culturale con una realtà artistica diversa dalla nostra" (videointervista e foto)

Di Gianluca Solinas - "Guest: Cina", una sorta di gemellaggio culturale tra La Spezia e la Cina: è quello che sarà ospitato al CAMeC. Dal 30 luglio al 2 agosto il museo spezzino accoglierà venti artisti della Artist Association of Xiamen.

"E' importante - sottolinea l'Assessore alla Cultura del Comune della Spezia Luca Basile -  fare del CAMeC uno spazio laboratoriale vivo nel quale le diverse realtà dell'arte contemporanea possono incontrarsi e contaminarsi. La Cina è ormai veramente uno dei principali interlocutori della scena mondiale, per questo abbiamo colto con favore questa iniziativa che si lega anche ad un viaggio fatto da uno dei nostri più grandi artisti, Tomaino, nel Paese dell'Oriente.
La particolarità di questa iniziativa è che non sarà solo una mostra: gli artisti si potranno vedere all'opera. Del resto questo è il modo migliore per entare in contatto con un modo diverso di fare arte, che si fonda su una identità storica diversa dalla nostra".

 

 

Qui di seguito il comunicato ufficiale:
All'interno di un programma di residenza e scambio culturale tra l'Italia e la Cina, il CAMeC piano 0 ospita venti artisti della Artist Association of Xiamen. Dal 30 luglio al 2 agosto - in segno di accoglienza - le loro opere verranno esposte insieme ai lavori fotografici della mostra attualmente in corso Mettiamoci la faccia § secondo.

Quest'ultima è un progetto alla sua seconda edizione volto a rendere il Piano Zero del Centro uno spazio inclusivo e partecipativo, una piazza della città. Attraverso gli scatti di dieci giovani fotografi, il CAMeC racconta gli atelier di ventiquattro artisti della Spezia. Simbolicamente dunque gli artisti della città "incontrano" i colleghi cinesi.

Già nel 2008 il Centro aveva ospitato una grande mostra, China New Vision, importante adunata di opere provenienti dallo Shanghai Art Museum, e stabilito un incisivo contatto con la cultura artistica cinese. Occasione di incontro e opportunità di conoscenza che saranno ribaditi con l'evento del 2 agosto, quando tornerà, a ingresso gratuito, CAMeC Open Studio, il format ideato da Carlo Moggia: il Centro si trasformerà nella 'casa' di tutti gli artisti, un grande studio nel quale lavorare insieme e incontrare il pubblico, mentre i colleghi cinesi ospiti in alternanza - dalle 11.00 alle 18.00 – mostreranno le loro tecniche artistiche ai visitatori.

Infine alle 18.00 si terrà un incontro pubblico conclusivo tra l'assessore alla cultura Luca Basile, gli artisti cinesi e della Spezia, alla presenza di tutta la cittadinanza.

Il progetto di scambio – curato Eleonora Acerbi e Cinzia Compalati – è reso possibile dalla collaborazione con RU Project associazione Italia-Cina e Ital View.

Sede: CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea, Piazza Battisti, 1 – La Spezia
Orari: da martedì a domenica, 11.00 – 18.00; chiuso il lunedì
Informazioni e prenotazioni: tel. + 39 0187 734593 / fax + 39 0187 256773 camec@comune.sp.it / http://camec.spezianet.it

Video


 28-07-2016 15:36

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Cultura La Spezia

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale