Piazza Europa torna alla città e da lunedì 1 agosto saranno a disposizione anche i 263 parcheggi sotterranei (foto)

Di Gabriele Cocchi - Era il 2010 quando venne concesso il diritto di superficie di Piazza Europa alla Camera di Commercio e partì l'iter della trasformazione della piazza. Sei anni e 22 mesi di lavori più tardi - dopo aver scansato infinite critiche e accese proteste – piazza Europa ha un nuovo volto, che starà agli spezzini giudicare.

Di certo la storia della riqualificazione della piazza è stata a dir poco travagliata: il ricorso dell'impresa arrivata seconda al bando di gara, le proteste dei cittadini e dei comitati, l'idea del Comune – poi ritirata - di riacquistare la piazza dalla Camera di Commercio. Oggi siamo arrivati alla conclusione: piazza a disposizione dei cittadini – fatte salve le fontane, che hanno bisogno di essere collaudate e successivamente piastrellate – e, lunedì 1 agosto, i parcheggi sotterranei verranno ufficialmente aperti (le prime due ore, almeno fino a settembre, saranno a tariffazione gratuita), mentre l'inaugurazione ufficiale della piazza si terrà probabilmente il 13 settembre, ricorrenza di San Venerio, santo patrono del Golfo.


263 parcheggi, di cui 233 destinati alla sosta a rotazione, saranno a disposizione degli spezzini per un costo di 1,5 € l'ora o di 10 € per l'intera giornata; l'operazione aritmetica fra parcheggi persi intorno alla piazza e guadagnati è presto fatta: il saldo è positivo di 45 stalli.


"Questa è una serata molto importante per la Camera di Commercio – spiega Gianfranco Bianchi , già Presidente della Camera di Commercio spezzina - siamo riusciti a portare a termine, tramite la nostra società di scopo (Europa Park s.r.l., ndr), un investimento a favore degli operatori economici della città. La piazza è completata al 98%, noi la consegniamo figurativamente al Sindaco e ai cittadini. La mia soddisfazione nasce anche dal fatto che un'opera che mette a disposizione 263 parcheggi è solo il primo pezzo di un grande progetto, a cui mi auguro che l'amministrazione comunale vorrà dare seguito con la realizzazione di altri parcheggi a rotazione. La soddisfazione è poi anche quella di aver realizzato un'opera che giudico splendida: la riqualificazione di Piazza Europa è stata realizzata su progetto della Camera, ma le direttive e gli input sono arrivati dal Comune".


A settembre o al più tardi a ottobre verrà indetta una gara europea per l'affidamento della gestione della piazza: non è peregrina l'ipotesi che il Comune si faccia avanti con la partecipata Atc Mobilità e Parcheggi. "Questo risultato – scandisce il Sindaco Massimo Federici – è in realtà un doppio risultato (riqualificazione della piazza in superficie e realizzazione del parcheggio sotterraneo, ndr). È il risultato di una scommessa nata nel 2010 sulla capacità di collaborare tra istituzioni, fatto che in passato non aveva trovato riscontri, con tanto di sottofondo polemico. La scommessa è vinta: oggi questa città ha in piazza Europa un parcheggio bellissimo, alla stazione centrale, punto nodale della mobilità cittadina, un altro parcheggio che funziona splendidamente, sotto il Centro Kennedy un ulteriore parcheggio che non funzionava e che abbiamo acquisito, più il parcheggio del Mirabello. In totale – snocciola i dati Federici – abbiamo fatto un'operazione che cuba 1200 parcheggi, è straordinario. Dico un grazie di cuore alla Camera di Commercio". "Oggi – continua ancora il sindaco – possiamo dire che piazza Europa è tornata ad essere una vera e propria piazza. Prima la piazza del governo della città era caratterizzata da un inaccettabile degrado. Ovviamente saranno i cittadini a giudicare questa operazione, ma credo che abbiamo fatto la scelta giusta".


Inoltre i costi sono stati inferiori a quanto preventivato, assicura il Segretario Generale della Camera di Commercio Stefano Senese: "Il saldo – chiarisce Senese - è positivo di 400 mila euro circa: dei 7 milioni di spesa previsti all'inizio, ne abbiamo spesi 6,6 circa. Ogni parcheggio è costato 25.000 euro. I mesi di lavori sono stati 22, ma il cantiere è stato chiuso per più tempo per questioni giuridiche. In ogni caso, la nostra intenzione e quella del Comune era che la nuova piazza avesse una dimensione europea".


Una curiosità: anche Piazza Europa era caratterizzata dal vincolo paesaggistico, ma i problemi insorti durante il lungo iter sono stati risolti. Ora di piazza da restituire ai cittadini ne resta una sola. Ma questa è tutta un'altra storia.

 


 27-07-2016 21:43

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Cronaca La Spezia


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale