Tre auto incendiate alle Pianazze, denunciati due pregiudicati

Individuati i responsabili dell’incendio di tre vetture avvenuto il 15 ottobre 2019.


Nel contesto delle indagini condotte dai carabinieri di Sarzana, che ieri hanno portato all’esecuzione di tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, nei confronti di tre soggetti, madre, figlia e un avvocato del foro di massa, resisi responsabili di violenza sessuale su minori, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione minorile, i militari della stazione di Arcola hanno anche denunciato a piede libero due pregiudicati, di 50 e 59 anni, ritenuti responsabili degli incendi di tre autovetture, avvenuti ad Arcola nell’autunno dello scorso anno, a seguito dei quali è scaturita l’indagine “Shangai”.

I carabinieri, attraverso la visione delle immagini degli impianti di video sorveglianza dei distributori di benzina nelle immediate vicinanze dell’abitazione di una vittima, e di quelli della città della Spezia, sono risaliti all’autovettura usata dagli indagati quando, nel cuore della notte, poco prima che le fiamme divampassero, hanno fatto scorta di una tanica da 5 litri di benzina prelevati da un distributore di benzina molto vicino al luogo dell’incendio.

È stata così riscontrata la presenza dei due soggetti nei luoghi e negli orari in cui gli incendi sono avvenuti anche se, al momento, rimangono oscuri i motivi delle loro gesta.

Entrambi gli indagati, già sentiti dal Pm e dagli inquirenti, per giustificare i loro movimenti e le operazioni svolte nel cuore della notte, hanno fornito una versione poco verosimile ancora al vaglio dell’autorità giudiziaria.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.
 13-02-2020 16:41

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Cronaca Arcola
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale