Richiesta monstre di arretrati Imu a Lsct: “Stiamo esaminando le carte”

Il gruppo Contship: "Tema complesso, sentenze di segno opposto nei porti italiani".


Una richiesta monstre di 12 milioni di euro di arretrati di Ici e Imu.

È la richiesta che il Comune avrebbe fatto alla società Lsct del gruppo Contship, sfruttando una sentenza con cui la Cassazione, nell’aprile 2019, ha legittimato il pagamento delle imposte immobiliari sulle aree scoperte demaniali affidate in concessione.

Da Contship Daniele Testi, direttore marketing e comunicazione del gruppo, conferma l’arrivo di una cartella relativa a tasse Imu all’attenzione di Lsct, e precisa: “Stiamo esaminando le carte nei dettagli perché come evidente si tratta di un tema estremamente delicato e complesso con molteplici sentenze di segno opposto nei porti italiani”.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.
 14-01-2020 17:42

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Cronaca La Spezia
 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE


Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale