Vertenza OSS, Salvatore: "Finalmente si va verso la società partecipata pubblica in-house"

Il Consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle commenta il voto di oggi in Aula.


"Dopo una grande battaglia in Aula, per rispondere alle sacrosante richieste dei 158 operatori sociosanitari dello spezzino, finalmente l'assessore apre alla possibilità di valutare l'istituzione della società partecipata pubblica in-house in capo alla ASL5, previo parere della Corte dei Conti".

“Richiesta da me e altri avanzata più volte ma finora rifiutata con sdegno o con pseudospiegazioni tecniche, come se non si potesse assolutamente fare. Ma non era vero. Si rifiutavano per partito preso”.

"Bene che abbiano cambiato idea, comunque fa sorridere questo scrupolo di attenzione verso la Corte dei Conti quando per anni la Giunta, in continuità con quella precedente, ha continuato a sprecare il denaro pubblico appaltando il servizio a cooperative private. Bene che finalmente si parli di pubblico: controllo diretto, migliore qualità di servizio e meno costi per la collettività".

Così, la capogruppo regionale Alice Salvatore a margine del Consiglio straordinario sulla Sanità di oggi.

 

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.
 02-12-2019 20:00

Autore: Cinque Stelle
Categoria: Comunicati Politici

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale