I Bersaglieri di tutta Italia si danno appuntamento alla Spezia nel 2022

Attese circa 100mila persone.


“La Spezia ospiterà il 70° Raduno Nazionale dell’Associazione Nazionale Bersaglieri nel maggio del 2022 – annuncia il Sindaco Pierluigi Peracchini - La nostra si conferma essere una Città sempre più attrattiva per i grandi eventi e ringrazio il Gen. B. Ottavio Renzi, Presidente dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, il Consiglio nazionale, il Presidente regionale ligure e il Presidente provinciale della Spezia, per aver riposto in noi la sua fiducia per un evento così tanto importante quale proprio il 70° Raduno Nazionale".

"La nostra Amministrazione - continua il primo cittadino - si era candidata ad ospitare questa grande manifestazione e siamo orgogliosi e onorati che La Spezia sia stata scelta proprio per il 70°, perché rappresenta un grande riconoscimento alla nostra Città e alla nostra storia. Non solo, il 70° Raduno Nazionale dei Bersaglieri è una grande occasione di visibilità nazionale e di promozione dell’immagine cittadina".

Aggiunge Peracchini: "Circa centomila persone per diversi giorni saranno alla Spezia per questo grande evento: saranno giornate in cui non solo chi verrà scoprirà tutta la bellezza cittadina, ma anche per i nostri cittadini sarà un momento di riscoprire la propria città, sempre più aperta al mondo. La Spezia non deve mai chiudersi ma, anzi, deve sempre più aspirare ad avere sul proprio territorio eventi di respiro nazionale e internazionale che siano in grado di essere un volano per tutta l’economia cittadina. Sono sicuro che la nostra Città sarà pronta ad accogliere tutta la grande famiglia dei bersaglieri come sempre quando, in questi anni, abbiamo ospitato grandi eventi culturali, sportivi e turistici come le nazionali di basket, il calcio femminile per le qualificazioni europee e gli assoluti di atletica previsti per il 2020.”

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.
 02-12-2019 16:10

Autore: Comune della Spezia
Categoria: Comunicati Culturali

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale