"La toponomastica spezzina ricordi Agostino Bronzi, Sindaco della Liberazione"

Proposta di fine anni '70, rilanciata da Cavallini.


 

Dai resoconti giornalistici e dai commenti successivi, traspare che sia assimilabile ad una farsa la discussione svoltasi in Consiglio Comunale in merito all'intitolazione di una piazzetta al fondatore dell'Opus Dei. Tuttavia, la performance dei due protagonisti principali, il Sindaco Pierluigi Peracchini e l'Assessore Paolo Asti, oltre a comprovare quanto sia saggio (reale ed attuale) il detto popolare "Dio li fa, poi li accoppia" (per di più, in questo caso, con la celestiale benedizione di San Escrivà), ha il merito di aver fatto sapere che l'Assessore ripesca vecchie proposte di intitolazione.

Ciò quindi fa sperare che la toponomastica cittadina finalmente ricordi il Sen. Agostino Bronzi, Sindaco della Liberazione (la proposta è di fine anni '70, ma non è andata a buon fine perché non è stata realizzata la via che doveva ricordarlo).


Flavio Cavallini
socialista

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.
 08-11-2019 17:51

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Politica La Spezia

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale