Gonfia di botte un coetaneo per rubargli le cuffie wireless: fermato dai passanti

Il minore è stato portato via dagli agenti della Polizia Locale e denunciato per rapina.


Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio di oggi, martedì 13 agosto, dopo le 14.00 in Piazza Verdi, dove stava operando una pattuglia della Polizia Locale, nell'ambito dei presidi richiesti dall'assessore alla Sicurezza Gianmarco Medusei e disposti dal Comando di Via Lamarmora.

Gli agenti hanno notato un gruppo di persone, vicino alla fermata del bus davanti alle Poste, che stavano trattenendo un ragazzo di colore, il quale gettava all'interno della siepe un involucro bianco.

Per la pattuglia dela Municipale, sulla base delle testimonianze delle persone che hanno avevano assistito alla scena, è stato facile ricostruire l'episodio.

Il ragazzo, un sedicenne nato in Colombia regolare sul territorio nazionale e residente in città, aveva sottratto con la forza ad un coetaneo di nazionalità italiana e residente nel centro cittadino, un paio di AirPods, le cuffie wireless di marca Apple, contenute all'interno di una confezione.

Il minorenne proprietario delle cuffie ha cercato a più riprese di recuperarle, ma per tutta risposta è stato violentemente aggredito dal ragazzo colombiano. 

Gli agenti hanno trovato la conferma della ricostruzione anche nei filmati girati dalle telecamere di sicurezza della zona, collegate alla sala operativa di via Lamarmora.

L'aggressione, sventata anche grazie all'intervento di alcuni passanti, ha comunque causato al ragazzino italiano diverse escoriazioni, con un referto di 7 giorni emesso dal pronto soccorso.

Gli agenti hanno avvertito i genitori del ragazzo aggressore, che è stato condotto nella caserma della Polizia Locale, dove è stato identificato e denunciato per rapina. Le cuffie wireless, invece, sono state riconsegnate ai genitori del minore aggredito.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.
 13-08-2019 17:59

Autore: Redazione Gazzetta della Spezia
Categoria: Cronaca La Spezia

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!

Articolo Originale