Manchette

Manchette
Giovedì, 23 Marzo 2017 18:38

Il Lago dei Cigni dal Bolshoi al Nuovo

Sabato 25 marzo Ore 15.00 Cinema Il Nuovo La Spezia distribuito da QMI Stardust

"Il lago dei Cigni": dal Bolshoi di Mosca

per celebrare l'anniversario del magico balletto di Čajkovskij

a 140 anni dalla sua prima rappresentazione

Il lago dei cigni torna sul palco che nel 1877 l'ha visto nascere, con l'interpretazione superba di Svetlana Zakharova nel doppio ruolo del cigno bianco e di quello nero

Dal Bolshoi Ballet di MoscaiIl lago dei cigni, uno tra i più famosi e acclamati balletti, distribuito da QMI Stardust. Il classico di Čajkovskijsarà interpretato dalla prima ballerinaSvetlanaZakharova con la coreografia di Yuri Grigorovich, storico ballerino e coreografo del Bolshoi che quest'anno festeggia i 90 anni.Denis Rodkin, il più giovane ballerino della compagnia russa, veste i panni del principe Siegfried.

Questo esclusivo evento celebra l'anniversario del primo balletto realizzato da Čajkovskij e messo in scena per la prima rappresentazione sul palco del Bolshoi nel 1877.

La storia è ambientata a palazzo reale dove l'erede al trono, il principe Siegfried, festeggia il suo compleanno. Nel corso della cerimonia la regina madre raccomanda al figlio di scegliere la sua sposa tra le giovani che ha invitato a corte per il ballo in programma il giorno successivo. Al ballo il principe invita anche Odette, la bellissima giovane conosciuta sulle sponde del lago che può riassumere le sue sembianze umane solo di notte a causa di un tremendo incantesimo che ha trasformato in cigni bianchi lei e le sue ancelle. Soltanto una promessa di matrimonio potrà riportare per sempre Odette a essere per sempre una donna. Siegfried implora così la giovane di partecipare al ballo, ma in realtà per l'occasione è la crudele Odile ad assumere, grazie a riti magici del padre, le sembianze di Odette per farsi sposare dal principe. Scoperto l'inganno, Siefried corre al lago dalla disperata Odette. Una bufera travolge gli innamorati e quando il lago torna sereno viene sorvolato da uno stormo di meravigliosi cigni...

Yuri Grigorovich: ballerino e coreografo nato a Leningrado nel 1927. Dopo essere stato accettato nella Scuola di Ballo di Leningrado nel 1946, Grigorovich è diventato solista al Balletto Kirov di San Pietroburgo, dove è rimasto fino al 1962. Si è unito al Teatro Bolshoi nel 1964 e ne è stato direttore artistico fino al 1995. Le sue opere più famose sono Schiaccianoci, Spartacus e Ivan il Terribile.

Pubblicato in Comunicati Culturali

L'Arci Baccano si rinnova nel look e negli spazi e, dopo i lavori di rifacimento dei locali, è pronto per ricominciare.

Pubblicato in Comunicati Culturali

Serve un po' di intelligente, illuminata follia per spingere un uomo d'impresa, un "ingegnere", a spendere il proprio tempo e le proprie risorse, per inseguire la Bellezza creata dagli artisti dei secoli passati. E, una volta messa insieme una collezione di rilievo mondiale, per decidere di donarla alla sua città, La Spezia.

Pubblicato in Comunicati Culturali

Sabato 25 e domenica 26 marzo, banchi di prodotti alimentari e non solo riempiranno le vie del centro in occasione dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono.

Pubblicato in Comunicati Turismo

Gli incentivi per programmi di investimento finalizzati alla riqualificazione delle aree di crisi industriale: sarà questo il tema centrale di un seminario tecnico informativo organizzato da Confindustria La Spezia in collaborazione con il Comune della Spezia in programma per lunedì 27 marzo alle ore 15.30 in Sala Marmori della Camera di commercio Riviere di Liguria in Piazza Europa, 16 alla Spezia.

Pubblicato in Comunicati Economia
Giovedì, 23 Marzo 2017 10:46

La musica protagonista a Museoland

Tra le dita: sonorità da costruire

Il Museo "Amedeo Lia", in collaborazione con la Cooperativa Zoe, propone un fine settimana all'insegna di affascinanti sperimentazioni.

Pubblicato in Comunicati Culturali

Domenica 26 Marzo l'associazione culturale Desertis Locis propone un evento particolare, che unisce molteplici passioni e svela uno dei paesi più belli dalle Lunigiana: Equi Terme.

Pubblicato in Cultura Lunigiana

Il 26 e il 31 marzo la LAV sarà anche in Corso Cavour, alla Spezia, per promuovere la petizione che chiede al Governo di destinare il 50% dei fondi per la ricerca allo sviluppo dei metodi sostitutivi alla sperimentazione sugli animali.

Pubblicato in Cronaca La Spezia

Il riconoscimento sarà consegnato venerdì 24 marzo alle ore 17.00 nella Sala Consiliare della Provincia della Spezia.

Pubblicato in Cronaca La Spezia
Mercoledì, 22 Marzo 2017 19:56

Anteprima per la Liguria al Nuovo

BEHIND THE URALS - THE NIGHTMARE AFTER CHERNOBYL

Venerdi 24 marzo 2017 alle ore 17,30 presso il Cinema "Il Nuovo" in via Colombo 90 a La Spezia, sarà proiettato il road movie "Behind the Urals" con la presenza del regista Alessandro Tesei e di Massimo Bonfatti, presidente di Mondo in Cammino, la Onlus che ha prodotto il film.

Il film è un viaggio nella Russia nucleare, a Mayak, nella regione di Chelyabinsk, un territorio utilizzato come pattumiera nucleare e dove, nel 1957, sono avvenuti tre gravi incidenti nucleari, 20 volte peggio del disastro di Chernobyl. A distanza di 60 anni le conseguenze sono ancora gravi e la gente continua ad ammalarsi: la cinepresa di Tesei segue i testimoni nei loro racconti e attraverso essi non solo descrive un passato pericoloso ancora vivo nel presente, ma lancia – soprattutto - un monito per il futuro.

Il film è impreziosito dalla fotografia di Pierpaolo Mittica. Le ricerche storiche sono di Michele Marcolin.

--------------------------------------

Alessandro Tesei. Diplomato in Arti visive e multimediali a Macerata. La sua passione è la documentaristica a sfondo sociale. Ottiene il primo riconoscimento nel 2006 vincendo il Premio della Giuria all'I-Mode Visions Festival di Macerata con il cortometraggio "Ceci n'est pas Theatre" ispirato alla poetica di Samuel Beckett. Segue nel 2007 il documentario lungometraggio di denuncia "Vota Re Piccione". Nel 2012 firma il documentario "FUKUSHAME", che tratta dell'incidente nucleare di Fukushima e col quale vince una menzione speciale al Festival del Cinema Verde in Florida. Dopo "Behind the Urals" realizza nel 2014 il documentario "Fukushima no daimyo" ("Il signore di Fukushima") che ottiene molti riconoscimenti nazionali e internazionali. L'ultimo suo lavoro "Burning bikinis" (2016), tratta di storie di attiviste di Malta che dagli anni '60 ad oggi hanno lottato per la libertà femminile.

Mondo in cammino. E' una ONLUS che si occupa di progetti di cooperazione e solidarietà sia italiani che internazionali: dal sostegno delle vittime dei fallout nucleari, a progetti di riconciliazione interetnica ed interreligiosa e di difesa dei diritti umani (Cecenia e spazio post sovietico); dal sostegno alle mense dei poveri in Italia ai progetti per i terremotati. E' molto attiva a livello di produzione culturale e ha dato vita agli eventi itineranti denominati "Dar voce alle voci" con la presenza di testimonianze a sostegno della democrazia dell'informazione.

Pubblicato in Comunicati Culturali
Pagina 1 di 996

La Gazzetta della Spezia è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia con provvedimento n. 7/88 - Direttore Responsabile: UMBERTO COSTAMAGNA - Direttore: UMBERTO COSTAMAGNA - Responsabile Portale: MASSIMO TINTORI - Editore : Gazzetta della Spezia.it SRL - Sede: Via delle Pianazze, 70 - 19136 La Spezia - Tel. +39 0187980450 - Partita Iva 01357120110 - Codice Fiscale 01357120110 Numero REA: SP - 122084

Login or Registrati