Manchette

Manchette

Le flotte internazionali monotipo MELGES 20 e MELGES 32 tornano per il terzo anno consecutivo nello splendido scenario di Porto Venere, il cui campo di regata ospiterà i team e i Campioni (provenienti da oltre 15 Nazioni) della Melges World League European Division 2017.

Pubblicato in Vela

Venerdì 31 marzo, alle ore 21.00, al Teatro Civico della Spezia, la conferenza-spettacolo di Emanuele Ferrari dedicata a Chopin. Ingresso libero.

Pubblicato in Comunicati Culturali

Seatec e Compotec 2017 inaugurano due ricche edizioni, colme di proposizioni, in un clima positivo che attraversa il mercato nautico e quello dei materiali compositi.

Pubblicato in Economia

Giovedì 30 marzo alle ore 18.00, presso la sede del CAMeC (Piazza Cesare Battisti, 1) si terrà l'inaugurazione della mostra Le Avventure di un Grande Contenitore, prodotta dal Gruppo Tarros e curata da Gabriele Landi e Valeria Tognoni.

Pubblicato in Comunicati Culturali

CINEMA IL NUOVO LA SPEZIA VIA COLOMBO 99

Mercoledì 29 Marzo

Ore 16.00-17.30 LA TARTARUGA ROSSA

Ore 19.00 - 21.15 ELLE

Giovedì 30 Marzo

Ore 17.00 ELLE

Ore 21.00 BANDIDOS E BALENTES IL CODICE NON SCRITTO ( ANTEPRIMA)

Venerdi 31 Marzo

Ore 17.30 21.00 ELLE

Sabato 1 Aprile

Ore 15.30-17.45-20.00-22.15 ELLE

Domenica 2 Aprile

Ore 15.00-17.15-19.30-21.30 ELLE

Lunedi 3 Aprile

Ore 16.30-18.00-19.30-21.00 RAFFAELLO IL PRINCIPE DELLE ARTI

Martedi 4 Aprile

Ore 16.30-18.00-19.30 RAFFAELLO IL PRINCIPE DELLE ARTI

Ore 21.00 FOOTPRINTS IL CAMMINO DELLA VITA (ANTEPRIMA)

Mercoledì 5 Aprile

Ore 16.30-18.00-19.30 RAFFAELLO IL PRINCIPE DELLE ARTI

Ore 21.00 ELLE
CINEMA TEATRO ASTORIA LERICI VIA GERINI 18

Mercoledi 29 Marzo

RIPOSO

Giovedì 30 Marzo

Ore 17.00-21.00 ELLE

Venerdi 31 Marzo

Ore 21.00 ELLE

Sabato 1 Aprile

Ore 17.00-19.00- 21.15 ELLE

Domenica 2 Aprile

Ore 16.00 –18.00 -21.00 ELLE

Lunedi 3 Aprile

Ore 21.00 RAFFAELLO IL PRINCIPE DELLE ARTI

Martedi 4 Aprile

Ore 21.00 RAFFAELLO IL PRINCIPE DELLE ARTI

Mercoledi 5 Aprile

Ore 17.00- 21.00 RAFFAELLO IL PRINCIPE DELLE ARTI

SINOSSI:

ELLE Un film di Paul Verhoeven con protagonisti Isabelle Huppert, Virginie Enfra durata 130 Francia/Germania in superficie, un thriller con momenti da commedia pura, che emoziona e diverte. Sotto, una disamina scanzonata delle piccole e grandi perversioni umane, e l'affermazione di una libertà totale – dagli altri, da sé, dal proprio passato – che passa per la verità e il superamento dei sentimenti di colpa e di vergogna che sono connaturati nella natura umana e nella morale cattolica.Ecco che allora una storia come quella di Elle non poteva che essere ambientata nella laicissima Francia, e con alla regia un regista provocatorio e anarchico come Paul Verhoeven, che la bandiera della laicità francese la prende un giro, mostrandone le ipocrisie e portandola a nuova vita.

EVENTO IN CONTEMPORANEA NAZIONALE LA TARTARUGA ROSSA La tartaruga rossa sarebbe da incorniciare, da collocare nella storia dell'animazione: la stentata sopravvivenza del protagonista, il suo subire la natura e i rumori che manifesta (superbo il sound design), il suo scontrarsi metafisico con la tartaruga rossa emozionano come raramente accade, non solo nell'ambito dell'animazione, ma dell'arte cinematografica in generale. Il film narrato con le immagini e col suono, e questa parte introduttiva riesce ad andare oltre la ricerca più classica dell'emozione di molti cortometraggi, inclusi quelli del regista. Colpisce nel segno il modo in cui gli ambienti, nella stilizzazione pittorica memore della tradizione giapponese, riescano a trasmettere una sensazione di realismo, stesso discorso vale per i personaggi, concretissimi pure in uno stile gentile da linea chiara alla Hergé. La tartaruga rossa parte come un'esperienza vera.

BANDIDOS E BALENTES IL CODICE NON SCRITTO Sardegna anni '50. Il film racconta episodi legati alla faida, al banditismo di quegli anni, ambientati in un paese non definito. In una terra antica, immersa in una natura spettacolare, dove i monti dell'entroterra la fanno da padrone e i rifugi dei banditi sono le domus de Janas ed i classici Pinnettus, dove la figura della donna legata al matriarcato ha un ruolo importante, Mintonia, vedova e madre di Angheledda e Bobore, da l'avvio alla faida barbaricina. Lei stessa infatti è vittima di tale piaga, avendo perso marito e figlio per mano di alcuni banditi. Il finale aperto lascia ad una libera interpretazione e riflessione sull'atteggiamento dei protagonisti che, ad un certo punto, prendono una decisione che stravolgerà la loro vita...OSPITE IL REGISTA FABIO MANUEL MULAS In collaborazione con l'Associazione Grazia Deledda

RAFFAELLO IL PRINCIPE DELLE ARTI Oltre 20 set differenti per raccontare, in un sorta di percorso espositivo, 40 capolavori senza tempo, realizzati da Raffaello Sanzio nell'arco della sua breve vita. L'artista non ebbe infatti la fortuna di vivere a lungo, morì a soli 37 anni, ma la sua fama e le sue opere hanno travalicato i secoli per giungere sino a noi.

FOOTPRINTS IL CAMMINO DELLA VITA( ANTEPRIMA NAZIONALE) IN ARIZONA PUBBLICARONO QUESTO ANNUNCIO: "Cerchiamo persone disposte a percorrere 1.000 km, camminando per 40 giorni. Non si offrono certezze di arrivare a destinazione, ma si assicurano giornate di sofferenza intensa, con caldo e freddo in parti uguali. Le lesioni muscolari e le vesciche sono più che probabili, così come lo scoraggiamento che inviterà ad abortire il piano. Si dormirà poco, alcune notti sulla dura terra o in un sacco a pelo sotto la pioggia. Se qualcuno perderà il sentiero, dovrà camminare più chilometri del previsto, così godrà più a lungo della bellezza incomparabile dei paesaggi della Spagna. Coloro che hanno già affrontato questo Cammino nel corso dei secoli, assicurano che aiuta a scoprire il senso della propria esistenza." Chi vuole provarci??

Pubblicato in Comunicati Culturali

Giovedì 30 marzo alle ore 17,15 appuntamento a Genova, a Palazzo Tursi; Venerdì 31 marzo alle ore 17,30 a Milano, Palazzo Visconti.

Pubblicato in Comunicati Culturali
Lunedì, 27 Marzo 2017 09:40

Doppio appuntamento con Teatrika Scenari

Giovedì 30 marzo alle 17.00 "Pesi massimi", spettacolo per ragazzi; alle 21.15 "Itaglia" affronta la questione dell'immigrazione.

Domenica, 26 Marzo 2017 17:32

Bandidos e Balentes in Anteprima al Nuovo

Giovedì 30 marzo ore 21.00 in collaborazione con l'Associazione Culturare "G:Deledda" Anteprima del Film Bandidos e Balentes Il Codice Non Scritto alla presenza del Regista Fabio Manuel Mulas.  Sardegna anni 50... il film racconta episodi ambientati in un paese non definito dell'entroterra, legati alla faida ed al banditismo di quegli anni. In un susseguirsi di colpi di scena, si passa da fatti di vita quotidiana dell'epoca, a scene che descrivono alcuni sequestri avvenuti in quel periodo. Attraverso il racconto, ci si immerge in una natura spettacolare, dove i monti dell'entroterra la fanno da padrone, dove i rifugi dei banditi sono le domus de Janas ed i classici Pinnettus. La figura della donna legata al matriarcato, ha un ruolo importante, infatti tutto ruota attorno alla figura di Mintonia, vedova e madre di Angheledda e Bobore con i quali da l'avvio alla faida . Lei stessa infatti è vittima di tale piaga, avendo perso marito e figlio per mano di alcuni banditi. Il finale aperto lascia al pubblico una libera interpretazione e riflessione sull'atteggiamento di Mintonia e del figlio Bobore che ad un certo punto prendono una decisione che stravolgerà la loro vita...un anteprima di grande impatto che ancora una volta il Cinema Il Nuovo offre alla città.

Pubblicato in Comunicati Culturali

Appuntamento il 26 marzo alle ore 10:30 in via Cisa Vecchia 19 a Santo Stefano di Magra (SP), presso la struttura che ospita da pochissimi giorni alcune mamme "migranti" con sei bambini. Tra queste mamme, due sono in stato interessante.

Venerdì, 24 Marzo 2017 18:50

Evento: La Tartaruga Rossa al Nuovo

Ancora una grande esclusiva al Cinema Il Nuovo La Spezia.I film animati di Michaël Dudok de Wit non hanno bisogno di parole. Proprio questo ha folgorato Isao Takahata, produttore e autore dello studio Ghibli. Dieci anni dopo ecco La tartaruga rossa, prodotto dalla major giapponese e dalla Wild Bunch. Presentato alla all'ultimo Festival di Cannes, La tartaruga rossa è entrato nella cinquina degli Oscar e oggi arriva in sala AL CINEMA IL NUOVO LA SPEZIA il 27 marzo ore 17.30-19.00 il 28 ore 16.00 -17.30 e il 29 marzo Ore 16.00-17.30 . Racconta di un uomo che naufraga su un'isola deserta. Solo, stanco, indebolito e affamato. Costruisce una zattera per andarsene, ma qualcosa tra le onde glielo impedisce. Tentativo dopo tentativo, capirà che a sbarrargli la strada c'è una gigantesca tartaruga rossa, che assumerà un'altra forma e accompagnerà un pezzo di vita dell'uomo sull'isola, che non è sfondo ma vera protagonista. Un paradiso terrestre che può diventare inferno e in cui l'essere umano passa senza lasciare un segno, insieme a insetti, gabbiani, pesci, granchi, tartarughe. Pesca e nuotate, passeggiate e sonni in spiaggia. E l'incontro, l'amore, la nascita, l'addio. Il film è stato realizzato con una tecnica mista, tavole a mano, a carboncino e una penna grafica per animare la zattera e la tartaruga in digitale. Dudok de Wit ha lavorato sei anni al film, che affronta temi larghissimi: morte, natura, amore, senza fornire risposte né spiegazioni certe. Proprio per questo è ancor più coinvolgente e stimolante, per gli adulti ma anche per i bambini. Fondamentali le musiche di Laurent Perez del Mar.

Pubblicato in Comunicati Culturali
Pagina 1 di 997

La Gazzetta della Spezia è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia con provvedimento n. 7/88 - Direttore Responsabile: UMBERTO COSTAMAGNA - Direttore: UMBERTO COSTAMAGNA - Responsabile Portale: MASSIMO TINTORI - Editore : Gazzetta della Spezia.it SRL - Sede: Via delle Pianazze, 70 - 19136 La Spezia - Tel. +39 0187980450 - Partita Iva 01357120110 - Codice Fiscale 01357120110 Numero REA: SP - 122084

Login or Registrati