Basket A1/F: vince San Martino, ma la Carispezia - Arquati dimostra grande grinta In evidenza

Una bella prova delle bianconere, che hanno retto contro la quarta del torneo.
Lunedì, 20 Marzo 2017 09:11

 

Una Carispezia Arquati con tantissimo orgoglio cede il passo al Fila San Martino, che espugna il PalaSprint per 63-68. Le spezzine però hanno dato tutto, e nonostante l'assenza di Benic è il successivo infortunio a Premasunac, possono ritenersi comunque soddisfatte per essersela giocata fino alla sirena contro una formazione d'alta classifica. Non sono bastati i 17 punti di Erika Striulli e i 16 di Valeria De Pretto a fermare la quarta forza del campionato, ma la prova è delle più rassicuranti in vista dei play-out. L'ultimo turno di stagione regolare sarà domenica 26 marzo ad Umbertide.

Come molto spesso è avvenuto al PalaSprint, il primo canestro è di matrice spezzina, segnato da Brezinova. San Martino però risponde con una tripla di Filippi. L'inizio vede una partita equilibrata, ma a metà del primo quarto, la Fila mette la freccia e si porta sul +8 (6-14), sfruttando la propria fisicità sotto canestro e i tanti tiri liberi concessi dalla difesa spezzina. La Carispezia Arquati però non ci sta, e si riavvicina con De Pretto e Premasunac, ma ricacciata fino all'11-18 di fine frazione.

Il secondo quarto vede le bianconere più agguerrite, alzando l'intensità difensiva e trovando punti importanti dal capitano Linguaglossa. Due falli in attacco e un antisportivo da parte di San Martino aiutano la Cestistica, che ricuce con De Pretto e Striulli, prima della tripla del sorpasso di Bacchini (32-31). Il libero successivo di Bailey sancisce la parità a quota 32 all'intervallo lungo.

La terza frazione parte con ritmi alti e tanta corsa, e in questo contesto è San Martino a prevalere: Bailey è sempre un pericolo costante mentre Filippi mostra la sua classe, conducendo insieme le venete verso un altro allungo che potrebbe tagliare le gambe alla Carispezia Arquati, rea di aver perso quell'intensità difensiva che aveva caratterizzato il suo secondo quarto, sebbene ci sia la scusante dell'infortunio alla caviglia di Premasunac, che non rientrerà sul parquet. La tripla sulla sirena di Tonello regala il +9 alla Fila, sul 45-54.

Alla ripresa del match, le spezzine partono subito col gas spalancato: De Pretto è protagonista con 6 punti consecutivi (tripla e 2+1), che riavvicinano le spezzine a tre lunghezze dalla Lupe. La partita si fa molto avvincente: Filippi replica con una tripla di personalità e rispedisce indietro Spezia, che però non ci sta, e con Striulli e ancora De Pretto prova il riaggancio. San Martino però è molto cinica e spietata, e respinge ogni attacco delle bianconere, guadagnando il +8 a due minuti dalla sirena. La tripla finale, sempre di Striulli, vale il 63-68 con cui termina l'incontro.


Tabellino
CARISPEZIA ARQUATI LA SPEZIA 63-68 FILA SAN MARTINO (13-18, 32-32, 45-54)

LA SPEZIA: Striulli 17, Nori 6, Aldrighetti ne, Corradino, Premasunac 11, De Pretto 16, Brezinova 2, Bacchini 7, Benic ne, Linguaglossa 4, Olajide B. ne, Carrara ne. ALL. Barbiero.
SAN MARTINO: Filippi 19, Tonello 6, Fassina, Bailey 18, Keys 4, Ivezic ne, Sulciute 7, Gianolla 10, Sbrissa, Fabbri 4. ALL. Abignente.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Economia del mare, tecnologia e turismo, Guerri e Nascetti tracciano la rotta Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa