SEATEC 2017, ancora più spazio alle start-up In evidenza

Con la Start-Up Arena al 15° Seatec si presenta una rassegna di iniziative giovanili, di innovazione e quindi si parla di futuro.

Martedì, 14 Marzo 2017 11:52

Seatec, rassegna Internazionale di Tecnologie Subfornitura e Design per Imbarcazioni, Yacht e Navi, l'unica fiera italiana dedicata alla fornitura per la cantieristica nautica e navale, organizzata da CarraraFiere, allarga ulteriormente la sezione dedicata alle start-up, già iniziata tre anni fa, per consentire a nuove idee di trovare un terreno fertile di impiego e offrire ai giovani opportunità di visibilità.

Il cuore pulsante di questa attenzione al futuro imprenditoriale giovanile è la Start-up Arena un'area dedicata al business e all'innovazione per la presentazione delle start-up innovative nel settore della nautica da diporto. Si tratta di un format espositivo già implementato quest'anno da CarraraFiere durante Carrara Marmotec - Fiera internazionale del marmo.

La Startup Arena coinvolge le aziende più giovani che stanno facendo capolino sul mercato della nautica, riservando loro uno spazio espositivo dove potranno presentarsi e presentare i propri prodotti e servizi, la possibilità di istaurare rapporti B2B al pari degli altri espositori e di partecipare all'Elevator Pitch finale competendo con le altre start-up e selezionate da una commissione di esperti che proclamerà la start-up più innovativa dell'arena.

Tra le start-up presenti ci saranno:
Easy Harbor Srl l'app per lo scambio di posti barca pensata per facilitare la pianificazione delle vostre tappe risolvendo il problema di porti e ormeggi;
Pme Mare Srl che porterà in fiera Click: un dispositivo innovativo semplice, funzionale ed economico, che agevola l'ormeggio di un natante all'interno di un porto;
Camdesign.eu, start-up che utilizza l'innovazione nella costruzione di yacht e interior design;
Giocosolutions Srl che gioca nel campo delle energie alternative, produce pannelli solari flessibili e ultraleggeri;
Superfici Scrl giovane azienda ligure che affianca i designer e le imprese nella realizzazione di nuovi prodotti servendosi delle tecnologie di ultima generazione e della tecnica dell'additive manufacturing;
Incat,che presenterà la realizzazione di una piattaforma pluriuso per la realizzazione di catamarani modulari;
Haelok SA che realizza sicure e veloci giunture alternative alla saldatura;
Tech & Wrap che riqualifica e rinnova ambienti e arredo attraverso un film adesivo;
Hytem srl che realizza retrofit di motori endotermici con motori elettrici;
MTStone Carrara che realizza pannelli di marmo retroilluminati per applicazioni di design;
The Boat Station che garantisce ai cantieri un eccellente servizio after sales e agli armatori di non dover pensare alla barca quando non la usano, indirizzando le loro risorse nella giusta direzione.

Fitta l'agenda convegnistica che si svolge nell'Arena.

Mercoledì 29 marzo ADI, l'Associazione per il Disegno Industriale, organizzatrice del premio Compasso d'Oro terrà due convegni:Blu Start up: design driven innovation e Abitare il Mare: case history di successo. A seguire Le nostre scelte fanno la differenza? Un focus sulla nautica sostenibile e come comunicarla, a cura di Edoardo Brodasca presidente Posidonia Green Project, e Hytem: soluzioni ibride ed elettriche per il futuro della nautica sostenibile, a cura di Daniele Bossi e Andrea Rossi.

Giovedì 30 marzo la giornata apre con il tema della sicurezza informatica Maritime Cyber Security - Sicurezza fisico-logica: esperienza e pratica a cura di Filippo Novario, seguito dalla presentazione delle singole start-up.

Venerdì 31 marzo Paolo Nazzaro e Davide Telleschi parlano di Additive manufacturing nella nautica da diporto - le barche si stampano? Seguiti da Adriano Landi che affronta il tema Tech&Wrap: New Opportunities for Refitting and Technical Assistance.Conclude la giornata il premio innovazione (n. 3/4 premi innovazione e design, da inserire in automatico nell'ADI Index 2017)a cura di ADI e lo Start-Up Elevator Pitch in cui ogni start-up presenterà se stessa in soli 5 minuti,per convincere la commissione di essere la start-up più innovativa dell'arena. Alla start-up vincitrice sarà assegnato un premio di 500 euro con il supporto della Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Aveva 77 anni. Per 8 è stato alla guida della Procura della Spezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa