Borghetto, il Tribunale respinge l'incompatibilità del Sindaco. Simonetta Cozzani: "La richiesta ha comunque contribuito alla trasparenza e ci sono altri gradi di giudizio" In evidenza

Il Tribunale della Spezia ha respinto la richiesta di incompatibilità sollevata da Simonetta Cozzani nei confronti del sindaco di Borghetto. Ora al fine, come scrive lei stessa, di "evitare interpretazioni distorte", la candidata al ruolo di primo cittadino nella scorsa tornata elettorale, vuole fare alcune precisazioni.

Mercoledì, 14 Settembre 2016 11:39

Ecco la sua nota:
"La mia candidatura a Sindaco è avvenuta a seguito di specifica richiesta di un gruppo di cittadini di Borghetto, spinti dal desiderio di trovare nella mia persona un momento di unione per affrontare e risolvere gravi problemi conseguenti ai danni della recente alluvione;
la campagna elettorale mi ha fatto conoscere i problemi del Paese, ma sopratutto le rivalità presenti non suggerite da motivi politici ma per lo più determinate da interessi di particolari singolarità non finalizzate ad una migliore gestione del territorio;
il ricorso presentato sulle condizioni di incompatibilità a seguito di contenziosi in essere con il Comune da parte dello stesso Sindaco Claudio Del Vigo e del consigliere Alessandro Del Vigo ha senza dubbio, a mio avviso, raggiunto un effetto positivo sugli stessi, tale da costringerli a ritrattare le vertenze giudiziarie in essere, del cui ritiro è stato tenuto all'oscuro l'intero consiglio comunale.
Infatti durante la discussione della convalida degli eletti, il capogruppo della minoranza Licari faceva presente le eccezioni sulla convalida sollevate dalla scrivente.

Il Sindaco e neppure il segretario comunale e il consigliere Del Vigo, in quella sede, non fornivano alcuna comunicazione, come loro dovere-obbligo, al consiglio comunale che il giorno prima erano state presentate le rispettive rinunce alle liti di contenzioso presso il Tar e il Tribunale della Spezia contro il Comune di Borghetto.
Ciò veniva invece affermato negli scritti delle memorie del Sindaco e del consigliere comunale, in osservazione al ricorso presentato in via giudiziaria dalla scrivente. Forse qualcuno non voleva arrossire nell'ammettere in consiglio comunale che veramente esistevano le incompatibilità evidenziate, constatate dal collegio giudicante, anche se rimosse successivamente alla proclamazione degli eletti.
La mia azione alla luce dei fatti e di quanto ottenuto ha senz'altro contribuito a dare trasparenza all'azione amministrativa del comune di Borghetto dove ancora molto dovranno adoperarsi i consiglieri di opposizione.
Si deve comunque rammentare che il nostro sistema giudiziario prevede tre gradi di giudizio: ciò che potrebbe risultare un pò confuso ora potrà divenire maggiormente chiarito in una delle circostanze successive consentite dalla legge".

 

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il capogruppo della lista Toti - Forza Italia ripercorre il Consiglio comunale del 16 ottobre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Ha riportato un trauma cranico-facciale. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa